ULTIME CALCIOMERCATO

Festa scudetto, a Napoli c’è chi aspetta e chi si prepara: le prime idee

SULLO STESSO ARGOMENTO

La parola d’ordine è: tacere. Non è scaramanzia, no. Perché oramai, salvo clamorosi imprevisti, lo scudetto sembra destinato al Napoli. Tuttavia tacere, e parlare solo di ‘S…alvezza’, come si legge in quasi tutti i post social dei tifosi, non significa non agire.

PUBBLICITA

Festa scudetto, gli ultras del Napoli aspettano ancora

Gli ultras delle due curve hanno deciso solo di aspettare ancora una/due domeniche per pensare a come allestire la festa di quello che sarebbe il terzo tricolore. Terzo, come terza, quest’anno in Qatar, è stata la vittoria dei Mondiali dell’Argentina, seconda squadra della città che fu la patria di Maradona.

Un segno del destino? Per i napoletani chiaramente sì. E quindi, se dovesse accadere che la squadra di Spalletti riesca a mantenere il vantaggio di 12-15 punti (o più) sulle inseguitrici anche ad aprile, sarà quello per i gruppi ultrà di Curva A e Curva B il momento di pensare a celebrazioni.

Una sola certezza, per ora: saranno proprio nel segno di Maradona. E quindi si potrebbe pensare a una grande ‘pezza’ che prenda buona parte della Curva B con il volto di Diego, ricordando un po’ le pezze con cui si coprì in occasione del primo scudetto una vasta superfice del Vesuvio, che diventò bianco, rosso e verde.

Napoli si prepara: bandiere, maglie e tante iniziative

I vicoli della città intanto già ribollono. A ogni angolo bandiere azzurre con il 3 stampato al centro di un tricolore; le sagome dei calciatori in formazione in discesa lungo una scalinata; le magliette dei calciatori appese ai fili che attraversano il vicolo; un palazzo con le maxifigurine dei calciatori appese ai balconi.

Nei negozi impazzano torte e uova di Pasqua dedicate a Oshimen e compagni. Ma sugli spalti nessuno osa ancora intonare “Vinceremo il Tricolor”, che ironicamente era cantato dalle curve quando il Napoli lottava per salire dalla serie C alla serie B, nel primo anno post fallimento.

Questo almeno fino alla partita di oggi pomeriggio contro l’Atalanta. Se il Napoli dovesse vincere, in attesa della Lazio, potrebbe portarsi addirittura a più 17. E allora lì, a dodici partite dalla fine, sarebbe difficile non mettere in piedi una festa.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


Torna alla Home
googlenews
facebook

ALTRE NOTIZIE SUL NAPOLI

Prossima Partita

Classifica

ULTIME NOTIZIE

Ultime Notizie