Figure del presepe napoletano per fare un cartone animato

SULLO STESSO ARGOMENTO

Figure del presepe napoletano per fare un cartone animato. Progetto dei fratelli Scuotto con lo sceneggiatore Nicola Barile.

Modelli di figure del presepe napoletano a disposizione della cinematografia in cartoni animati, 6 prototipi per narrare con l’animazione cinematografica uno dei simboli di Napoli e della Campania.

C’è anche questo progetto – si chiama ‘La notte della stella’ – nel contenitore “Il Presepe Favoloso e altre storie”, mostra antologica realizzata dalla bottega de ‘La Scarabattola’ dei fratelli Scuotto a cui è stato dato il via nel complesso di Santa Maria della Sanità e che rilancia l’apertura al pubblico del Presepe Favoloso, inaugurato un anno fa, per il periodo natalizio. Una serata-evento per presentare anche il libro ‘Il presepe favoloso del rione Sanità’ alla presenza dell’attrice Aurora Quattrocchi.

    Il 24 dicembre 2021 nella sagrestia della basilica fu inaugurata l’opera monumentale (360 x 270 centimetri e alta 220 centimetri) che i fratelli Scuotto, in collaborazione con il restauratore e scenografo presepiale Biagio Roscigno, hanno donato al Rione in occasione dei 25 anni di attività della loro bottega che “reinterpreta con modernità e creatività la tradizione presepiale napoletana”.

    “Vogliamo prestare il lavoro del presepe alla cinematografia – spiega Lello Scuotto – e per questo con lo sceneggiatore e regista Nicola Barile stiamo lavorando al progetto ‘La notte della stella’ per il quale presto ci sarà un’anteprima. Nei nostri lavori presepiali raffiguriamo anche il male, il diavolo, ma per depotenziarlo e cerchiamo di collegare la tradizione alla modernità. E’ in questo quadro che si inserisce il progetto per l’animazione cinematografica”. 



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Aggredisce guardia giurata all’ospedale Villa Betania di Ponticelli

    Ieri sera, poco prima delle 23, un individuo di 33 anni ha attaccato verbalmente e fisicamente una guardia giurata all'interno del pronto soccorso dell'ospedale...

    Napoli, vede la polizia e cerca di inghiottire le dosi: arrestato a Porta Capuana

    Durante i servizi predisposti dalla Polizia di Stato, i Falchi della Squadra Mobile hanno individuato un individuo che stava per cedere droga a due...

    Scafati, sequestrati 2 milioni di prodotti per creare bijoux con tecnica “wire”

    Nell'ambito di un'operazione mirata al contrasto del commercio di articoli non sicuri, la Guardia di Finanza di Salerno ha sequestrato circa 2 milioni di...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE