google news

A Vico Equense maltrattava i genitori: arrestato 24enne

I carabinieri di Vico Equense hanno arrestato il 24enne A. F. per il reato di maltrattamenti in famiglia ed estorsione

    Maltrattava i genitori per i soldi della droga: arrestato giovane tossicodipendente di Vico Equense.

    I carabinieri della locale stazione hanno infatti arrestato arresto il flagranza di A.F. anni 24 per il reato di maltrattamenti in famiglia ed estorsione. L’uomo si trova in Carcere di Poggioreale in attesa convalida.

    I fatti giovane con problemi di tossicodipendenza, nonostante fosse sottoposto all’obbligo di firma, per aver commesso gli stessi reati sempre in danno dei propri genitori ha continuato ad avere gli stessi atteggiamenti, costringendo ai genitori disperati di chiedere aiuto ai Carabinieri di Vico Equense che sono intervenuti al fine di interrompere i propositi del giovane.

    Ora i genitori, liberi dall’incubo dei maltrattamenti e dalle continue richieste di denaro sperano che il giovane intraprendo un percorso di recupero.

    E a proposito di maltrattamenti i carabinieri di Ischia hanno posto fine alle violenze subìte da una donna da anni e mai denunciate arrestato il marito violento al termine dell’ennesima aggressione.

    Una segnalazione al 112 chiede aiuto per una lite in famiglia. C’è da correre perché in quell’appartamento di Forio è “il delirio”. In casa un marito di 40 anni, sua moglie 21enne e una tragedia familiare che si consuma da tempo.

    I Carabinieri della locale stazione intervengono e riescono ad entrare nell’appartamento. La scena è forte anche per i militari che si trovano difronte l’uomo. Ha in mano un panno e sta tentando di togliere del sangue dalle pareti e sul pavimento. Quel sangue è della giovane donna che è rannicchiata in un angolo della cucina. Piange e ha il volto completamente insanguinato.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Identificato il ladro dell’Antica Latteria a Chiaia

    I Carabinieri bloccano il 40enne e lo arrestano. Poco prima l’uomo aveva – dopo l’ennesima lite – aggredito la vittima prendendola a pugni. Un volto tumefatto e 10 giorni di prognosi per lesioni.

    La donna finalmente ha il coraggio di denunciare il suo aggressore. Maltrattamenti, vessazioni e violenze subìte per anni e mai raccontate.

    L’arrestato è stato trasferito in carcere in attesa di giudizio mentre per la donna inizia ora un lungo percorso riabilitativo.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV