Napoli, pensionato riceve bolletta Enel di 2500 euro per un loculo al cimitero

Napoli. E’ vero che al peggio non c’è mai fine ma quanto capitato ad una coppia di anziani pensionati napoletani è davvero incredibile. Il caro bolletta colpisce anche le luci cimiteriali tanto che i due coniugi hanno pensato che non si può neanche più morire perché anche da morti bisogna pagare. E per questo che […]

google news

Napoli. E’ vero che al peggio non c’è mai fine ma quanto capitato ad una coppia di anziani pensionati napoletani è davvero incredibile.

Il caro bolletta colpisce anche le luci cimiteriali tanto che i due coniugi hanno pensato che non si può neanche più morire perché anche da morti bisogna pagare.

E per questo che si sono rivolti alla Associazione Giustitalia i Sigg.ri Sergio F., 68 anni e la moglie Ida S. 65, entrambi pensionati, tramite la figlia Deborah per agire legalmente contro l’Enel.

Scrive la signora: “Sono Deborah F. e vi scrivo per conto dei miei genitori.
Il problema che pongo alla vostra attenzione riguarda i miei genitori e delle bollette inviate dall’Enel.

Premesso che i miei genitori hanno il contatore telematico ma, si sono sempre impegnati ad inviare la lettura, nel gennaio 2012 ricevettero dall’Enel , per la luce del loculo della cappella cimiteriale di famiglia, una bolletta di 523,97 €(generalmente le loro bollette si sono sempre aggirate intorno ai 40/50€).

La pagarono regolarmente per poi ricevere automaticamente un rimborso di oltre 700,00 €. A seguito di questo evento nel gennaio 2022 hanno ricevuto inaspettatamente una bolletta di 2575,92. In tale occasione mio padre accusò un malore.

Allarmati si recarono in un ufficio Enel per chiedere spiegazioni, la risposta fu che i miei genitori non avevano comunicato tutte le letture in modo corretto e quello era un conguaglio che poteva essere subito rateizzato o, qualora non avessero accettato, avrebbero dovuto versare la quota per intero.

Preoccupati per la situazione subito effettuarono la rateizzazione della suddetta bolletta e nel dicembre completarono il pagamento”.

Già nel gennaio 2021, L’Antitrust multava Enel ed Eni per 12,5 milioni in quanto “Chiedevano ai clienti di pagare bollette non dovute per la mancata lettura dei contatori”.

Alla luce di questa decisione dell’Antitrust i coniugi, tramite l’Associazione Giustitalia (www.associazionegiustitalia.it) hanno deciso di chiedere all’Enel il rimborso della somma versata ed il risarcimento di tutti i danni subiti.

bolletta enel

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Napoli, pregiudicato accoltellato mentre passeggiava: ferito anche il cane

I carabinieri stanno verificando il racconto fornito da un 41enne con precedenti penali

Balene nel Golfo di Napoli: lo spettacolare video tra Punta Campanella e Capri

Meraviglioso avvistamento nel Golfo di Napoli con un gruppo di Balenottere comuni

POMPEI. L’Eco di un tempo lontano di Giuseppe Cusano

"A Pompei l’eredità che la storia ci ha lasciato non ha l’aspetto di una città morta, ma di un organismo ferito, ibernato e lentamente riportato in vita".

Frodi fiscali ad Avellino, sequestro beni per 4 milioni di euro

La guardia di finanza di Avellino ha posto sotto inchiesta 6 persone e sequestrato beni a 5 società per frodi fiscali

IN PRIMO PIANO

Pubblicita