Avellino: rissa durante partita di calcio a 5, quattro denunce e misure cautelari

Tre persone sono state obbligate alla presentazione alla polizia...

Il sepolcro di Vanvitelli, don Biagio Saiano apre le porte della cripta

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il sepolcro di Vanvitelli, don Biagio Saiano apre le porte della cripta e istituisce il gruppo per valorizzare la memoria dell’architetto del re.

PUBBLICITA

Onorare la memoria di Luigi Vanvitelli e rendere fruibile a tutti il luogo in cui è sepolto. È questa la mission di grande spessore culturale intrapresa da don Biagio Saiano, nuovo sacerdote della Parrocchia San Francesco di Paola di Caserta, in cui si trova l’ipogeo che accoglie le spoglie mortali del grande architetto dei Borbone, genio che con la sua opera ha conferito lustro alla città di Caserta.

Un’azione intraprendente per rilanciare con forza un luogo misconosciuto che per decenni è stato precluso ai cittadini e, ancor più, è stato fagocitato dalla sua stessa vicenda storica, rischiando di cadere nell’oblio. Un impegno per riscattare la dignità oltraggiata di Luigi Vanvitelli verso cui i casertani sono debitori.

A tal proposito, su impulso di don Biagio si è costituita una prima commissione tecnica composta dal prof. Giuseppe Vozza, prof. Giuseppe De Nitto, prof. Giorgio Agnisola, arch. Gilberta Materazzo, prof. Massimo Santoro, dott. Antonio Ciontoli e dalla dott.ssa Giovanna Longobardi, con lo scopo di gettare le basi di un primo piano di iniziative culturali e di interventi straordinari di valorizzazione per tutelare e promuovere la cripta, indicata dalla documentazione del tempo come luogo di sepoltura di Luigi Vanvitelli.

A darne notizia certa è il Liber Mortuorum, letteralmente il registro dei morti, un documento depositario di verità da sempre custodito nella chiesa e redatto dai Padri Minimi di San Francesco di Paola, ordine sorto nel XV secolo, che a quel tempo vivevano nella adiacente struttura conventuale, anch’essa attualmente inaccessibile.

Una fonte documentale importantissima che, oltre alla lapide posta nella chiesa intorno al 1823, ridefinisce il legame che l’Architetto del Re aveva proprio con la chiesa ubicata nelle vicinanze della Reggia e oggi a servizio della comunità parrocchiale di Casagiove.

“È giunto il tempo di restituire a Luigi Vanvitelli la dignità che merita sotto ogni punto di vista – afferma don Biagio – andando oltre la kafkiana vicenda storica e ponendo al centro una dimensione strettamente spirituale. Siamo anche eredi di un patrimonio morale, che per un cristiano non può prescindere dal valore della stessa vita terrena. Dobbiamo farci carico di questa responsabilità nei confronti della storia, ma soprattutto dell’uomo che ha delineato in modo avveniristico la nostra città.

Il vano sotterraneo della chiesa, oggetto di un ultimo intervento strutturale nel 2017, oggi si presenta come uno scrigno che racconta molto dell’essenza vanvitelliana e del suo desiderio di giacere post mortem, in un luogo a lui caro”.

“Scendendo sotto la chiesa ci si immerge in un’atmosfera di forte suggestione, in cui si viene avvolti da un forte senso di intimismo – ha dichiarato il prof. Giuseppe De Nitto. La vita di Vanvitelli e la vita che Vanvitelli ha messo nelle sue opere maestose, hanno lasciato traccia anche di un universo spirituale legato alle testimonianze della sua profonda fede cristiana. Una spiritualità di non trascurabile valore che si interseca in modo imprescindibile con la conoscenza del nostro territorio”.

Le fonti raccontano che a quel tempo la cripta della chiesa di San Francesco di Paola ospitò all’incirca altri centosessanta defunti, che don Biagio intende riportare nella loro casa eterna, affinché venga restituita la memoria della civitas casertana.

Si dice entusiasta il prof. Giuseppe Vozza che ha commentato: “L’esplorazione degli ambienti sotterranei offre al visitatore la possibilità di aggiungere un tassello importante alla costruzione di un’identità territoriale nel segno di Vanvitelli e nella prospettiva non solo di architetto, ma soprattutto di uomo di fede, che ha anche manifestato una sua umana caducità”.

Per il dott. Antonio Ciontoli “si tratta di una pagina di storia che ci obbliga ad operare con continuità”, una posizione supportata dal prof. Massimo Santoro secondo cui “Luigi Vanvitelli fece una scelta da cui non possiamo distogliere lo sguardo” e dal prof. Giorgio Agnisola, che reputa “preminente avvicinarci ad una nuova dimensione vanvitelliana e approfondire gli aspetti della sua religiosità per una configurazione della sua fisionomia”.

“É una missione morale! – aggiunge l’arch. Gilberta Materazzo – e l’idea di formare un team che si preoccupi e si occupi di gestire il processo di costruzione di una memoria vanvitelliana intorno al luogo della sua sepoltura, si aggiunge tout court al ventaglio di azioni già intraprese”.

“La Chiesa seicentesca – conclude la dott.ssa Giovanna Longobardi – dedicata a San Francesco di Paola, fondatore dell’ordine dei Padri Minimi e patrono del Regno delle Due Sicilie, è un bene di notevole interesse storico-artistico e il Liber Mortuorum indiscutibilmente è un manoscritto di inestimabile valore e un’eredità di inconfutabile valenza, che nella sua narrazione lega la figura di Luigi Vanvitelli al contesto sociale in cui visse”.

La cripta e la chiesa, inserite nell’ambito dell’iniziativa di promozione territoriale “La Città sotto la Città”, apriranno le porte al pubblico per un primo ciclo di visite guidate già sabato 10 settembre dalle ore 17.00 alle 19.00. Per partecipare bisogna prenotarsi al numero 331. 295 4872 – Archeoclub d’Italia di S. Maria C.V.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

facebook

ULTIME NOTIZIE

googlenews
Cronache TV
Video thumbnail
Napoli #tuffi #pericolosi dalla parte alta del Palazzo degli Spiriti
00:32
Video thumbnail
Varcaturo. #rissa tra #donne in un noto #lido per un #lettino a #riva
00:19
Video thumbnail
il caldo fa brutti scherzi #dog #fight #punch
00:18
Video thumbnail
All'improvviso arriva il cervo tra lo stupore generale #Barrea #Abruzzo #Natura #Lagdibarrea
00:14
Video thumbnail
La sostanza che trasforma in zombie negli USA sta diventando un vero problema
01:08
Video thumbnail
Clamoroso scambio di bare in ospedale: la storia incredibile di una salma che poteva finire in India
01:02
Video thumbnail
L’Anticiclone Caronte Porta Temperature Senza Precedenti in Italia
01:38
Video thumbnail
Roma Termini succede anche questo
01:00
Video thumbnail
A volte si vince e a volte no #inseguimento #polizia
00:12
Video thumbnail
Quanto è importante la #sicurezza sul #lavoro per evitare le tragedie
00:08
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
05:18
Video thumbnail
CAPORALATO NELLE LANGHE Braccianti picchiati tra le vigne #violenza #caporalato #braccianti
00:45
Video thumbnail
Acque inquinate al Porto di Napoli: liquami e rifiuti galleggiano in superficie.#napoli
00:12
Video thumbnail
Campi Flegrei frana sulla spiaggia
00:47
Video thumbnail
Caivano. #assalto a colpi di #fucile al #distributore di #carburanti
00:33
Video thumbnail
Il #degrado del #cimitero di #secondigliano
00:38
Video thumbnail
Capodimonte #incendio #anziana #salvata da #carabinieri
00:11
Video thumbnail
Verona si addormenta nel cassonetto dei rifiuti ma rischia di essere triturato dal compattatore
00:21
Video thumbnail
L'arte di arrangiarsi non è solo napoletana ma è internazionale
01:15
Video thumbnail
#Napoli "Guardia e Ladro" in via Stadera
00:23
Video thumbnail
Mark Zuckerberg a #Caatellammare
00:29
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
06:05
Video thumbnail
Nel golfo di #Napoli ragazzi in barca attirano i volatili col cibo e poi ci si tuffano sopra
00:31
Video thumbnail
#Castellammare il ladro sul cornicione che finge il suicidio per non essere scoperto
00:43
Video thumbnail
Campania Multi-etnica #Napoli
00:16
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 6 luglio a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
04:01
Video thumbnail
Succede a #GrumoNevano arrestato dopo tentativo di furto , video completo
00:40
Video thumbnail
A #GrumoNevano arrestati ladri dopo tentativo di furto in casa
00:39
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del Colonnello #giuliacci per #napoli e #campania
01:00
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del Colonnello #giuliacci per #napoli e #campania
01:01
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
05:54
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 29 giugno a cura del professor Adriano Mazzarella
05:00
Video thumbnail
Geolier canta Secondigliano a Napoli live 2024
00:40
Video thumbnail
Geolier a Napoli per il concerto live 2024
03:10
Video thumbnail
#Napoli #concerto #Geolier con #GigiDalessio
00:54
Video thumbnail
Le pillole meteo del meteorologo Adriano Mazzarella
07:42
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 22 giugno a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
04:43
Video thumbnail
#Roma, il video dell'#aggressione ai due studenti da parte di militanti di #CasaPound
00:19
Video thumbnail
Un vasto incendio boschivo è divampato oggi pomeriggio.. #CronacadiNapoli #24FlashNews #FlashNewso
00:24
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del colonnello #giuliacci per #napoli e #campani
01:17
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
09:28
Video thumbnail
Liquami in Mare tra #Meta e #VicoEquense #campamia #napoli
00:53
Video thumbnail
Agguato Asse Mediano Napoli e Caserta due morti
00:25
Video thumbnail
Agguato Mortale Asse Mediano Napoli
00:32
Video thumbnail
Usa, camion fuori controllo rimane sospeso sul ponte: l'incidente visto da dentro l'abitacolo
00:33
Video thumbnail
#Arzano, il #clan #Amato-Pagano sfida lo #Stato con scorribande in auto #Napoli #camorra
00:20
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 15 giugno a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
03:19
Video thumbnail
#Napoli Assalto #hamburgeria a #chiaiano
01:01
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del Colonnello #giuliacci per #napoli e #campania
00:51
Video thumbnail
Napoli concerto Gigi D'Alessio che canta con Giuliano dei Negramaro
01:21
PUBBLICITA