Castellammare, legami coi Casalesi: sequestro beni ad Adolfo Greco

I finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Napoli...

Stop alla plastica sulle spiagge, borracce, portacicche e shopper ecologici distribuiti ai bagnanti del Lido Mappatella

SULLO STESSO ARGOMENTO

“L’ambiente ha bisogno del nostro impegno: Stop Plastica!” è lo slogan che dell’iniziativa, promossa da Europa Verde al Lido Mappatella, sul lungomare di Napoli. Borracce, portacicche e shopper ecologici sono stati distribuiti ai bagnanti per contrastare l’uso della plastica sui nostri litorali che è una delle principali fonti d’inquinamento.

PUBBLICITA

“Dobbiamo difendere il nostro mare dai rifiuti, dagli sversamenti abusivi e dai materiali plastici che ne compromettono gli equilibri di ecosistemi sempre più fragili – ha affermato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale – Con Europa Verde abbiamo fatto una battaglia decennale per rendere balneabile il mare di Mappatella Beach e oggi su questa spiaggia si incontrano tanti napoletani, ma anche tanti turisti, italiani e stranieri, che possono godere finalmente di un mare pulito nel centro della città.

Ma la cura dell’ambiente passa anche dalla battaglia per la civiltà. Su questa spiaggia sono stati installati i cestini per la raccolta dei rifiuti, ma alcune persone ancora lasciano spazzatura sparsa un po’ ovunque, abbiamo fatto riparare le docce più volte, ma i vandali continuano a distruggerle per puro divertimento. Le iniziative come ‘Stop Plastica’ mirano proprio alla sensibilizzazione delle persone sui temi della tutela ambientale e la cura del bene pubblico, perché ognuno di noi può fare la sua parte per migliorare il territorio in cui vive”. Ha concluso il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli promotore dell’iniziativa.

“Stop alla plastica sulle spiagge è una delle tante iniziative che negli anni abbiamo portato avanti con Europa Verde – ha aggiunto Agostino Galiero, portavoce provinciale di Europa Verde – L’obiettivo che ci poniamo è quello di avere una spiaggia sostenibile dal punto di vista ambientale, fruibile per tutti e sempre pulita. Regalare una borraccia o un portacicche, come abbiamo fatto lo scorso anno, significa ridurre l’inquinamento, ma per avere una spiaggia davvero fruibile dobbiamo renderla accessibile a tutti, anche e soprattutto alle persone con disabilità, un’altra delle battaglie che da mesi stiamo conducendo”. Queste le parole del portavoce provinciale di Europa Verde, Agostino Galiero.

“L’impegno di Europa Verde per la riqualificazione della spiaggia di rotonda Diaz è continuo”, ha spiegato Luigi Carbone, consigliere comunale del Sole che Ride. “Tramite il Comune abbiamo chiesto l’intervento dell’ABC per risolvere il problema dell’acquitrino che si è formato sulla spiaggia da diversi mesi.

Purtroppo il servizio risorsa mare non aveva fondi sufficienti e l’intervento ha subito dei rallentamenti, ma ora Acqua Bene Comune interverrà, grazie alle nostre sollecitazioni, con dei mezzi di sollevamento terra per rimescolare la sabbia, far defluire l’acqua e impedire un nuovo ristagno. Noi vogliamo che questa spiaggia diventi il simbolo della città, con dei servizi funzionanti, come docce, spogliatori e, perché no, anche un campo di beach volley. Un fiore all’occhiello per i napoletani e un luogo irrinunciabile da visitare per i turisti”. Ha dichiarato Luigi Carbone.

All’iniziativa “Stop plastica sulle spiagge” hanno partecipato anche i membri di Europa Verde: Isabella De Luca, candidata al Senato, il presidente del consiglio federale regionale Rosario Pugliese, l’assessore alla Municipalità I Benedetta Sciannimanica, il consigliere della Municipalità II Salvatore Iodice, Carmen Santagata e Ferdinando Ruocco, referenti del dipartimento disabilità del Sole che Ride, e Marilena Schiano Lo Moriello, Francesco Ferraro, Simona Ferraro, Gioacchino Ferraro, Vincenzo Vasquez, Federico Chianese, Angelo Tuccillo, Diana Pezza e Vicente Carlos Migliucci dei quadri dirigenti di Europa Verde.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

facebook

LEGGI ANCHE

googlenews

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA