Sequestrato calzaturificio artigianale abusivo nel Casertano

Sequestrato #calzaturificio artigianale #abusivo nel Casertano. Denunciato il titolare per gestione illecita di rifiuti e produzione non autorizzata di emissioni in atmosfera

calzaturificio abusivo nel casertano (1)
Foto dal web
google news

Sequestrato calzaturificio artigianale abusivo nel Casertano. Denunciato il titolare per gestione illecita di rifiuti e produzione non autorizzata di emissioni in atmosfera

A Trentola Ducenta, nella zona centrale dell’abitato del centro casertano, al piano terra di un edificio, carabinieri impegnati in controlli hanno scoperto un calzaturificio artigianale abusivo.

I militari dell’Arma hanno sorpreso il titolare intento alla lavorazione di un paio di mocassini. All’interno del suo laboratorio sequestrati un macchinario stiramocassini; uno spazzola scarpe; due tavole di lavorazione per incollaggio scarpe; un scandiscibordi; una timbratrice; due compressori; una carbatrice; un piantone per scarpe e due cucitrici.

All’interno dei locali sono risultati c’erano anche 15 imballaggi in plastica di rifiuti pericolosi con vernice per pelle, dismessi; due vuoti di rifiuti pericolosi, uno di sostanze pericolose vuoto etichettato con la dicitura ‘Cosmetici per pelli di colore rosso’; e imballaggi di colle e solventi. Inoltre, nelle stanze era forte l’odore di solventi e di colle.

Non c’erano invece estintori o altre apparecchiature per prevenire il pericolo di incendi. Tutta l’attività artigianale è risultata completamente abusiva anche dal punto di vista urbanistico e nei riguardi dell’agibilità dei locali e il titolare è risultato avere precedenti anche per contraffazione.

Sigilli alla piccola ditta e denuncia del titolare per gestione illecita di rifiuti e per produzione non autorizzata di emissioni in atmosfera derivanti da un’attività calzaturiera abusiva, nonché 4.133 euro di multa per la mancata tenuta del registro di carico e scarico dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi.

9 Maggio 2022 @ 17:00 / Cronache della Campania