Ucraina, uccise a Odessa la giornalista Valeria Glodan e la figlia di 3 mesi

Sono almeno 8 le persone morte a Odessa nell’attacco con missili russi lanciati dal #MarCaspio tra loro anche la giornalista @ValeriaGlodan e la figlia di 3 mesi

odessa
google news

Nell’attacco di ieri a Odessa sono morte anche la giornalista ucraina Valeria Glodan e la figlia di 3 mesi appena.

Lo ha confermato su Twitter la collega Myroslava Petsa, che ha scritto. “Valeria era una neo mamma, sua figlia Kira aveva appena 3 mesi. La Russia ha tolto loro la vita oggi, quando un suo razzo ha colpito un edificio residenziale a Odessa. Il marito di Valeria e padre di Kira, Yuri, ha postato le loro foto”.

Sono almeno 8 le persone morte a Odessa, la citta’ portuale ucraina, nell’attacco con missili russi lanciati dal Mar Caspio. Lo ha reso noto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. Zelensky ha riferito che i russi hanno sparato sette missili, due dei quali sono stati intercettati.

“E’ morto una bimba di tre mesi, hanno ucciso una bimba di tre mesi”, ha poi aggiunto. “La guerra e’ iniziata quando questo bambino aveva un mese. Potete anche solo immaginare che sta accadendo? Sono solo bastardi. Solo bastardi. Non ho altre parole da usare in questo contesto. Sono solo bastardi”, ha aggiunto.

“Stiamo entrando ora nel terzo mese della guerra illegale di Putin in Ucraina. La Russia ha perpetrato atrocità spaventose, inclusi attacchi a civili e bambini innocenti a Odessa e l’assedio di Mariupol. Non ci fermeremo finché Putin non fallirà e l’Ucraina non prevarrà”. Lo ha scritto sul suo profilo Twitter Liz Truss, ministra degli Esteri britannica.

24 Aprile 2022 @ 12:02 / Cronache della Campania

1 commento

I commenti sono chiusi.