La Regione #Campania ha riferito i dati relativi alla campagna vaccinale sul territorio in una nota




La Regione ha riferito i dati relativi alla campagna vaccinale sul territorio in una nota. “Complessivamente sono state effettuate 4.363.210 vaccinazioni con prima dose, 3.881.712 con seconda dose e 859.274 con terza dose. Le somministrazioni sono state, in totale, 9.104.382”. “Mi pare del tutto evidente che una regione che e’ uscita dal commissariamento tre mesi prima che venisse il ha fatto veramente un miracolo”.

A dirlo e’ il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine dell’inaugurazione dei nuovi parcheggi di piazza della Liberta’ a Salerno, chiedendo “solo ai nostri concittadini di aiutarci, con il senso di responsabilita’”. Il ‘governatore’ campano ribadisce, poi, che “il giorno 16 comincia la campagna di vaccinazione per i bambini della fascia d’eta’ dai 5 agli 11 anni”. “Il giorno 16 perche’ il 15 arriveranno le forniture di dedicate ai piu’ piccoli”, spiega De Luca ricordando che “abbiamo fatto una scelta come Regione di avere aree separate di vaccinazione per i bambini e per gli adulti per evitare promiscuita’, magari ritarderemo un po’ per gli adulti, ma e’ bene avere dei luoghi di vaccinazione dedicati per i bambini”.

“Il giorno 16 – prosegue – saremo in alcune scuole, credo della provincia di Salerno e sicuramente della provincia di Napoli, dove i docenti, i presidi hanno gia’ preparato, con le famiglie, la campagna di vaccinazione per i piu’ piccoli”. Per De Luca “e’ un tema, come sappiamo tutti quanti, estremamente delicato, ma che va affrontato con equilibrio, con misura, ma sapendo che davvero la vaccinazione per i piu’ piccoli e’ essenziale per garantire la loro salute, la loro incolumita’ e per avviare la fuoruscita dal calvario del e per non chiudere le scuole”.

Quanto a ieri sera al teatro di San Carlo a Napoli, il presidente della Regione dice che “c’e’ stato un assembramento. Non va bene. Bisogna essere molto rigidi. E’ importante che ci sia l’uso della mascherina nelle strade di grande intensita’ commerciale. Ho visto ieri un po’ di ‘ammuina’ al San Carlo, ma mi sono rasserenato un attimo perche’ ho visto che erano tutti con la mascherina, per lo meno. L’Asl di Napoli ha dovuto chiamare le forze dell’ordine perche’ si era determinata una situazione di pericolo”. E conclude: “Ci vuole senso di responsabilita’” e “un piccolo sacrificio con le maschere che ci serve a guardare con fiducia al futuro e a non chiudere, ne’ le attivita’ commerciali, ne’ le scuole”.



Alto impatto a Torre Annunziata: identificate 83 persone

Notizia precedente

Superenalotto, realizzati quattro 5 da 50mila euro

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..