Sciame sismico a Pozzuoli: 11 scosse da stanotte alle 15 di oggi


ADS


Lo sciame sismico a Pozzuoli è stato anche avvertito dalla popolazione. Il sindaco Figliolia invita alla calma

Sciame sismico a Pozzuoli:
La zona interessata dallo sciame sismico a Pozzuoli

ADS

a da stanotte alle 15 di oggi composto da ben 11 scosse di cui alcune avvertite dalla popolazione.

Si è tratta di una serie di eventi sismici in sequenza e, da quanto è stato possibile rilevare direttamente dal sito web pubblico dell’Osservatorio Vesuviano , risulta che tra le ore 1:00 e le ore 15:00 sono avvenute 11 scosse con magnitudo compresa tra 0,1 e 1,4, di cui due senza magnitudo definita.

L’area epicentrale delle scosse è stata localizzata prevalentemente a metà strada tra il Rione Terra e il Cratere della Solfatara alle spalle del lungomare (area cerchiata in rosso in figura) ad una profondità compresa tra 1 e 2 km.

L’ultimo evento di magnitudo 1,3 avvenuto alle 14:29 (stella rossa in figura) si è verificato in prossimità del cimitero ad una profondità di 2,9 km.

Gli eventi principali, avvenuti tre le 6 del mattino e le 14:29 hanno avuto le seguenti caratteristiche:
Md=1,1 ora locale 5:54; profondità 1,2 km
Md=1,4 ora locale 10:40; profondità 1,4km
Md=1,1 ora locale 12:22; profondità 1,2km
Md=1,3 ora locale 14:29; profondità 2,9 km

Gli eventi sono costantemente monitorati dall’Ufficio di Protezione Civile e la Polizia municipale di sta pattugliando le aree prossime agli epicentri.

Il sindaco in una nota sulla propria pagina ufficiale facebook spiega: “Al momento, non sono pervenute segnalazioni di danni o altri disagi da parte della popolazione e dalle verifiche effettuate non sono stati rilevati danni o altri effetti significativi conseguenti alle scosse in atto.

Nonostante la bassa energia degli eventi non sorprende che alcuni di essi siano stati avvertiti a causa della loro bassa profondità. Si coglie l’occasione per ricordare alla cittadinanza che l’ provvede a emettere un comunicato agli enti territoriali solo quando l’energia è uguale o superiore a Md=1,5.

Si precisa inoltre che la sequenza sismica di questa mattina non è formalmente classificabile come uno sciame in quanto nessuno degli eventi accaduti ha avuto una energia uguale o superiore a 1,5.

Mi preme ancora una volta ricordare che, in caso di evento di qualsiasi scala, ovvero anche al di sotto della soglia di Md=1,5, al fine di garantire sempre e comunque e con la massima prontezza la migliore assistenza e supporto alla cittadinanza, abbiamo istituito dall’inizio di giugno 2021, presso il comando della Polizia Locale e l’ufficio di Protezione Civile di Monteruscello, un duplice presidio notturno attivo dalle 23:00 alle 8:00.

Al ricevimento di eventuali segnalazioni, Polizia Municipale e volontari sono pronti ad attivarsi sul territorio per eseguire controlli, verifiche e quant’altro si renda necessario”.

Lo sciame di oggi fa seguito agli eventi registrati nel giorno di Natale e di Santo Stefano con magnitudo rispettivamente di 1,8 e di 1,7. I fenomeni sismici rientrano nell’ambito del bradisismo flegreo che comporta il sollevamento del suolo che secondo i dati diffusi dall’Osservatorio Vesuviano, al momento, ha una media di 1,2 centimetri al mese, in totale 82,5 centimetri dal 2011.

@RIPRODUZIONE RISERVATA