Positivo al e affetto da sindrome embolitica: salvato grazie ad una terapia innovativa.

E’ accaduto nella giornata di ieri presso il -hospital di Boscotrecase . A darne comunicazione attraverso il proprio ufficio stampa e’ l’Asl Napoli 3 Sud che fa sapere come il degente abbia 54 anni e sia di di Stabia. L’uomo, positivo al Coronavirus e affetto da sindrome embolitica, e’ ricoverato presso l’unita’ operativa di subintensiva a Boscotrecase.

”Vista la grave urgenza – spiegano dall’azienda sanitaria – e’ stato sottoposto ad una terapia innovativa di alta specializzazione che gli ha salvato la vita”. Per l’attuazione della metodica si e’ reso necessario l’intervento congiunto di varie specialistiche ed equipe operanti sia Boscotrecase, sia all’ospedale San Leonardo di di Stabia: rianimazione, cardiologia, nefrologia, farmacia, servizio trasfusionale.

”Il paziente – sottolineano ancora dall’Asl Napoli 3 Sud – e’ stato sottoposto a terapia con anticorpi monoclonali e terapie farmacologiche immunosoppressive. L’azione congiunta dei medici di di Stabia e Boscotrecase e delle due direzioni sanitarie di presidio ha fatto si’ che il cinquantaquattrenne, peraltro sottoposto a terapia dialitica, superasse il momento critico”. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA



‘Felicissima sera’ il ritorno in teatro di Antonio Merone

Notizia precedente

Caivano, nuovo blitz anti droga al parco Verde: 4 arresti

Notizia Successiva


Commenti

I Commenti sono chiusi


Ti potrebbe interessare..