Salerno, dimesso dall'ospedale muore a 28 anni
Pierpaolo Barbato


Pierpaolo Barbato muore a 28 anni dopo le dimissioni dall’ospedale Ruggi di Salerno: aperta l’inchiesta.

E’ scattata l’inchiesta in merito alla morte del giovane salernitano Pierpaolo Barbato, figlio dell’ex presidente della società municipalizzata Salerno Sistemi, e nipote di una storica dirigente del Comune di Salerno.

Il giovane 28enne morto poco prima della mezzanotte in una stanza dell’albergo, lungo la Costa Sud del capoluogo, che gestiva insieme al fratello, mentre era in compagnia della fidanzata.

La mattina dello stesso giorno si era presentato al pronto soccorso dell’ospedale Ruggi di via San Leonardo, avendo accusato degli strani sintomi, ma era stato subito dimesso avendo ricevuto delle rassicurazioni sulle sue condizioni di salute.

LEGGI ANCHE  'PolìMiNa', la scuola di formazione politica inaugurata dal ministro Manfredi

La salma del giovane ragazzo, è stata sequestrata dalla polizia giudiziaria, in attesa che venga poi eseguita l’autopsia per accertare le esatte cause del decesso.

@RIPRODUZIONE RISERVATA