🔴 ULTIME NOTIZIE :

Torre del Greco, uccise il figlio in spiaggia: disposta perizia psichiatrica

La Corte di Assise di Napoli ha disposto una perizia psichiatrica per Adalgisa Gamba, la 41enne accusata di avere ucciso il figlio di due anni e mezzo, trovato senza vita su una spiaggia di Torre del Greco (Napoli), il 2 gennaio del 2022. Adalgisa Gamba era già stata sottoposta a...
google news

Salerno, maxi evasione fiscale sui carburanti per 30 milioni di euro

Indagine dell'Agenzia delle Dogane di Salerno che ha scoperto l'illecita attività di tre depositi in Campania

    Salerno. Avevano immesso nel mercato della Campania ingenti quantitativi di gasolio di illecita provenienza. Ma sono stati scoperti.

    Nell’ambito della costante attività di monitoraggio riguardante la movimentazione di prodotti energetici tra depositi commerciali, svolta dalla Sezione Accise dell’Ufficio Affari Generali e dall’Ufficio Antifrode della DT IX Campania, sono state rilevate alcune spedizioni sospette che hanno coinvolto, a vario titolo, tre strutture aventi sede in Campania.

    Le successive attività di analisi e verifica, frutto di una minuziosa ricostruzione documentale e di controlli incrociati delle informazioni a disposizione, coordinata dai suddetti Uffici di Direzione, con il supporto dell’Ufficio delle Dogane di Salerno, hanno consentito di accertare un’evasione complessiva di diritti dovuti di circa 30 milioni di euro (la sola evasione di accisa ammonta a 22 milioni di euro).

    L’attivita’ fraudolenta dei tre depositi commerciali si è svolta principalmente attraverso l’introduzione di ingenti quantitativi di gasolio di illecita provenienza nella filiera commerciale di tipo legale: il prodotto in questione è stato sottratto, in tal modo, all’accertamento e al pagamento dell’accisa e dell’IVA afferenti e preso in carico da deposito compiacente sulla scorta di Documenti di Accompagnamento Semplificato (DAS) falsi sotto un profilo ideologico e sostanziale. Ma vi è di piu’.

    La frode dei depositi commerciali coinvolti si è consumata anche attraverso la sottrazione all’accertamento di gasolio denaturato a uso agricolo per destinarlo a usi a maggiore imposta: i depositi implicati hanno organizzato tra loro plurimi e fittizi trasferimenti del prodotto fino a farne perdere ogni traccia, attraverso l’espediente della mancata presa in carico nei registri contabili da parte dell’ultimo deposito destinatario.

    Per tali illeciti è altresì prevista in via successiva l’irrogazione di sanzioni dal doppio al decuplo dell’evasione accertata.

    LEGGI ANCHE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    LE ALTRE NOTIZIE