Napoli, fermato il pistolero di via Vergini


ADS


La squadra mobile di Napoli ha fermato un uomo di 37 anni autore della sparatoria in Vergini in cui sono rimaste ferite due persone

napoli

ADS

Napoli. Venerdì sera un uomo, dopo aver assistito ad un sinistro stradale nel corso del quale un giovane, in sella a un motociclo, aveva investito una donna in via Vergini, ha soccorso la vittima e trattenuto il conducente impendendogli di allontanarsi dal luogo dell’incidente.

In quei frangenti è giunto il padre del ragazzo il quale, dopo aver sferrato un pugno all’uomo, si è allontanato minacciandolo che, di lì a poco, sarebbe tornato.

Poco dopo, l’aggressore è ritornato sul posto armato di una pistola cal. 7,65 ed ha esploso alcuni colpi all’indirizzo dell’uomo che, ferito ad un braccio e a una gamba, si è riparato in un esercizio commerciale; l’indagato lo ha inseguito e, una volta all’interno, ha continuato a sparare ferendo altre due persone attingendone una alla gamba.

Sabato i poliziotti della Squadra Mobile e del Commissariato San Carlo Arena, grazie alle descrizioni fornite dalla vittima e alla visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza del negozio e di altri esercizi commerciali della zona, hanno individuato e rintracciato il presunto aggressore presso la sua abitazione dove hanno rinvenuto diversi capi di abbigliamento corrispondenti a quelli utilizzati per commettere il reato.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, caccia al pistolero di via Vergini

L’uomo, un 37enne napoletano con precedenti di polizia, è stato sottoposto a fermo di P.G. poiché gravemente indiziato di tentato omicidio, spari in luogo pubblico e lesioni che, ieri, è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria che ha disposto per l’indagato la custodia cautelare in carcere.