Minacce No Vax a De Luca: indaga la Digos

SULLO STESSO ARGOMENTO

Minacce No Vax: la Digos della Questura di Napoli sta indagando sulle gravi minacce rivolte da un gruppo di cosiddetti “No Vax” al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Minacce formulate all’indirizzo del governatore su alcune chat individuate sulla piattaforma Telegram. I risultati dell’attività investigativa della Polizia di Stato verranno poi posti all’attenzione dalla Procura partenopea.

Si tratta di minacce formulate all’indirizzo del governatore su alcune chat individuate sulla piattaforma Telegram. “Puzza di cadavere e “chi di napalm ferisce, di napalm perisce?”. Le chat in una pagina “Basta Dittatura”. E nella chat viene anche indicato anche l’indirizzo di casa del governatore. “Produrre del Napalm in casa non e’ cosi’ difficile – scrivono – ed ecco la ricetta con nafta, olio di palma, alluminio”.



    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: No vax: De Luca ci ricasca: “No vax? Imbecilli. Mi rimane il naplam”


    Torna alla Home


    Camorra, niente giustizia riparativa per Mariano Riccio: la Dda chiede l’ergastolo

    Il boss scissionista dopo essersi dissociato ha tentato la carta della riduzione della pena che è stat respinta:: Chisto il massimo della pena per gli omicidi Abrunzo Gaiola del 2021

    Oroscopo di oggi 16 aprile 2024

    Oroscopo di oggi 16 aprile 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete (21 marzo - 19 aprile): Oggi è una giornata perfetta per mettere in atto i tuoi progetti. L'energia del pianeta Marte ti darà la giusta spinta per andare avanti. Tuttavia, fai attenzione a non esagerare con...

    Miglioramento dell’organizzazione dei taxi a Piazza Garibaldi a Napoli

    Riunione per ottimizzare il servizio taxi Il prefetto di Napoli, Michele Di Bari, ha guidato una riunione al Palazzo di Governo per discutere delle problematiche legate alla logistica dei taxi presso la stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi. Presenti l'assessore alla Legalità e Polizia locale del Comune di Napoli, rappresentanti...

    In ospedale 3 studenti e 2 insegnanti di Salerno in gita a Montecatini

    Tre studenti e due insegnanti, facenti parte di una comitiva in gita scolastica da Salerno e che alloggiavano in un albergo di Montecatini Terme (Pistoia), sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso di Pescia (Pistoia), perché accusavano disturbi gastrointestinali a carattere acuto. E' quanto reso noto dall'Asl Toscana...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE