La sindaca Cinzia Aruta, padre Maurizio Patriciello, il senatore Sandro Ruotolo e altri esponenti del Comitato di liberazione dalla camorra Area Nord di Napoli presenti stamani al Roxy bar di Arzano




Arzano. Dopo l’agguato di due sere al con 5 feriti di cui due innocenti stamane c’è stata un importante visita di solidarietà.

“Ci siamo dati appuntamento a mezzogiorno al bar Roxy di con la sindaca Cinzia Aruta, padre Maurizio Patriciello, il comandante della polizia Locale Biagio Chiariello e gli altri esponenti del Comitato di liberazione dalla Area Nord di Napoli. Poteva essere una strage, l’agguato dell’altra sera con i 5 feriti. Ci siamo tutti impegnati con Armando (il titolare del bar, ndr) a non lasciarlo solo.

Ad come a Caivano e negli altri Comuni della Città metropolitana di Napoli gli equilibri malavitosi sono fragili, c’è una effervescenza criminale che minaccia la convivenza civile e la democrazia. In questo momento c’è bisogno ancora di più del lavoro delle forze dell’ordine già impegnate a garantire la sicurezza. Noi abbiamo bisogno delle istituzioni e le istituzioni hanno bisogno di noi altrimenti non vinciamo contro la camorra.

Armando ha paura di restare solo, l’invito a tutti è di andare a prendere un caffè nel suo bar per esprimere vicinanza e solidarietà. Armando dev’essere sostenuto perche’ se chiude il suo bar, abbiamo perso tutti”. Lo afferma in una nota il senatore Sandro Ruotolo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Agguato ad Arzano, due dei cinque feriti vittime innocenti

@RIPRODUZIONE RISERVATA



Il carcere di Poggioreale è una polveriera: allarme dei garanti dei detenuti di Campania e Napoli

Notizia precedente

De Luca: ‘Evitare le feste di piazza di Capodanno’

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..