napoli spalletti



Per arrivare all’ottava meraviglia, il si deve scontrare con il suo passato. Un passato rappresentato da Ivan Juric, tecnico che lo scorso 23 maggio, alla guida dell’Hellas Verona, spense il sogno Champions League degli azzurri fermando gli undici allora guidati da sull’1-1 al “Maradona”.

Il “nuovo” targato Luciano Spalletti, invece, ha iniziato con tutt’altro piglio e non ha intenzione di fermarsi. Motivo per il quale domani, alle ore 18, l’allenatore di Certaldo si affiderà al miglior undici disponibile. Nessun turnover, quindi, nonostante l’importante impegno di Europa League contro il Legia Varsavia in settimana.

ADS

Spalletti non rischierà Ospina e Lozano, di rientro in extremis dai propri impegni in nazionale. Ecco che in porta quindi si rivede Alex Meret. In difesa confermato Rrahmani (Manolas, infatti, non è al meglio) al fianco di Koulibaly, con Di Lorenzo e Mario Rui terzini.

LEGGI ANCHE  Un Napoli in formato Champions ne fa 4 allo Spezia

I due di centrocampo sono i soliti: Fabian Ruiz e Anguissa, mentre nei tre alle spalle di si rivede Politano con e Insigne. Importante segnalare anche il rientro ormai a pieni giri di Mertens e Demme, mentre qualche problema (nulla di grave) per Petagna, Malcuit e Ounas: la loro convocazione è in dubbio.

PROBABILE FORMAZIONE, NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Anguissa; Politano, Zielinski, Insigne, Osimhen.

Vincenzo Scarpa



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

Whirlpool Napoli, la Fiom Cgil: “Azienda ha scaricato lavoratori e governo”

Notizia precedente

Nuovo splendore per la Cella di San Tommaso d’Aquino

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..