Milano, arrestati 2 napoletani: rapinatori di orologi di lusso

SULLO STESSO ARGOMENTO

Modalità lettura

Milano. La polizia di Milano, coordinata dalla Procura presso il Tribunale ordinario meneghino, ha eseguito ieri a Napoli un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Milano Manuela Accurso Tagano nei confronti di due rapinatori di orologi di lusso.

Lo comunica in una nota la polizia di Milano. I due uomini, classe 1974 e 1984, entrambi originari di Napoli, sono sospettati quali autori di due rapine consumate e di una tentata, avvenute tutte nel mese di settembre dello scorso 2020.

Le indagini svolte per contrastare il fenomeno delle rapine di orologi di pregio ad automobilisti hanno permesso agli investigatori, con l’ausilio delle analisi condotte dalla Scientifica, di raccogliere gravi indizi di colpevolezza in ordine ai tre distinti episodi, tutti caratterizzati dal tipico ricorso alla “tecnica dello specchietto”.


Torna alla Home


Si è spento a Roma all'età di 88 anni Italo Ormanni, magistrato di lungo corso e figura di grande spessore culturale. Noto al grande pubblico per la sua partecipazione al programma televisivo "Forum", Ormanni ha dedicato la sua vita alla lotta contro la criminalità e alla valorizzazione del patrimonio...
Nessun '6' né '5+1' all'estrazione del Superenalotto di oggi. Centrato un '5' che vince 129.050,31 euro. Il jackpot per il prossimo concorso sale 92.800.000 euro. Questa la combinazione vincente del concorso di oggi del Superenalotto: 9, 18, 65, 70, 75, 87. Numero Jolly: 53. Numero SuperStar: 81. Queste le quote del...
Secondo quanto emerso da un incontro in Prefettura a Bologna, serviranno circa tre mesi per svuotare l'acqua dalla centrale idroelettrica di Bargi sul lago di Suviana, situata nell'Appennino tosco-emiliano. Il prefetto Attilio Visconti ha dichiarato che, se tutto procede come previsto, lo svuotamento potrebbe avvenire entro la fine di luglio,...
Eseguito dal prof. Giovanni Muto, medico campano, si tratta della prima cistectomia radicale in paziente mono-rene, con asportazione del tumore per via vaginale, mediante il robot Hugo A Maria Pia Hospital di Torino è stato eseguito un intervento di chirurgia robotica senza precedenti. Per la prima volta al mondo è...

IN PRIMO PIANO