Raiz e Diego Lama al ‘Positano Mare, Sole e Cultura’

Raiz e Diego Lama, venerdì 10 settembre al Blu Bar- Lido L'Incanto di #Positano per la rassegna letteraria 'Positano Mare, Sole e Cultura'.

google news
raiz
Positano Mare, Sole e Cultura/foto comunicato stampa

La rassegna letteraria “Positano Mare, Sole e Cultura”, che dedica la sua XXIX edizione al tema “In piccioletta barca. Navigando tra le parole”, prosegue il suo viaggio venerdì 10 settembre (ore 21 – Blu Bar – Lido L’Incanto) navigando tra le diverse forme di narrazione in una serata dal tema “Tra Magia e Mistero” con Gennaro Della Volpe in arte Raiz, autore di “Il bacio di Brianna” (Mondadori) e Diego Lama, autore di “Tutti si muore da soli” (Mondadori). Con la partecipazione di Federico Vacalebre.

Un bambino apprende la grammatica del vivere sullo sfondo di una Milano periferica, barbarica e violenta. Un ragazzo dà un bacio innocente a una ragazza e gli si apre davanti l’orizzonte di una nuova età. Carico di speranza, Yusuf arriva a Napoli dal Senegal per precipitare nell’abisso del male. E poi c’è una Londra che somiglia a una ragazza da conquistare e da lasciarsi alle spalle. E poi c’è Tel Aviv, c’è il Mediterraneo, e poi c’è la vita che preme.

Sempre e comunque, come un ritmo, come una preghiera. Fra autobiografia e invenzione, fra realtà e rabbia, Gennaro Della Volpe, in arte Raiz, muove un quadro di storie vive, mette nella sua voce di narratore avventure che lasciano sulla pelle la magia e la passione di esistere. Non è semplice capire dove l’umanità dà il peggio di sé, e che tra i tanti assassinii che si stanno consumando tra i vicoli di Napoli c’è anche quello di una lingua e di un’intera cultura.

Diego Lama ci presenta una Napoli di fine ottocento attraverso gli occhi di Veneruso, commissario della Polizia del Regno tignoso e istintivo. Una baronessa è stata uccisa, e sospettati e corrispettivi alibi si rincorrono in una catena di corna e controcorna che travolge mezza aristocrazia. È però solo il primo dei delitti che Veneruso si ritrova sulla scrivania, ognuno consumato in un angolo diverso di una città che ha tante anime quante stelle sopra i palazzi: c’è quello di uno studioso di Milano, pugnalato nella Biblioteca Nazionale, e il più doloroso di tutti, con vittima una prostituta dodicenne. Capitolo dopo capitolo, in un ininterrotto piano sequenza lungo venti ore, Veneruso continuerà a oscillare tra le ville nobiliari e i quartieri tetri anche di giorno.

Nel rispetto delle norme di sicurezza per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19, sarà possibile assistere agli incontri solo ed esclusivamente previa prenotazione che potrà essere fatta attraverso i seguenti recapiti: associazione.maresolecultura@gmail.com –  366 6421650
Il posto potrà considerarsi prenotato solo dopo la ricezione di un’email di conferma da parte dell’Associazione Culturale Mare, Sole e Cultura.

Per consentire anche a chi non potrà partecipare fisicamente di assistere agli incontri, tutti gli eventi in calendario saranno trasmessi in Diretta Live Streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della rassegna ai seguenti link: Facebook @PositanoMareSoleCultura.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Elezioni 2022, Conte: “Quando torno a Napoli mi rigenero”

"Ogni volta che vengo a Napoli mi rigenero, mi riossigeno". Lo ha detto il presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte, che questa mattina...

A Campania d’autore si legge “La città puntellata” di Giuseppe Petrarca

Il napoletano Giuseppe Petrarca è autore di numerosi Gialli sociali in cui affronta temi spinosi

Meteomar Napoli e Campania, previsioni 23 e 24 Settembre 2022

Il bollettino del mare e dei venti

IN PRIMO PIANO

Pubblicita