Nino D’Angelo: ‘Amo Bassolino, può fare ancora tanto per Napoli’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nino D’Angelo: ‘Amo Bassolino, può fare ancora tanto per Napoli’

“Io mangio in napoletano, dormo in napoletano, respiro, scrivo e penso in napoletano, io faccio tutto in napoletano. Non l’avrei lasciata se in quegli anni la mia famiglia a Napoli fosse stata al sicuro, ma dopo quegli spari della camorra contro casa mia, per ben due volte, ho preso la decisione di andarmene e ora vivo a Roma dal 1986.
A Napoli, comunque, ho casa e un mondo di affetti. E ora per le prossime elezioni io spero in Bassolino. Amo Bassolino non solo perché mi ha valorizzato quando nessuno lo faceva, ma perché sono certo che per Napoli possa fare ancora molto. Lui è nato sindaco, è nato con la fascia da sindaco”.

Nino D’Angelo, a dieci giorni dalle amministrative che interesseranno 1.192 comuni tra cui Napoli, racconta all’Adnkronos il suo auspicio ed esprime la sua gioia per la scelta di Antonio Bassolino di candidarsi per il ruolo di primo cittadino.



    Le priorità di Napoli? “In testa c’è la disoccupazione. A NAPOLI è troppa. Poi al secondo posto la sicurezza. Al terzo posto le periferie, soprattutto in luoghi come San Pietro a Patierno. Un’altra priorità, infine, rendere NAPOLI sempre pulita. Questa è una grande responsabilità, anche perché NAPOLI ha dalla sua una grande forza turistica ed è bello che chi va a visitarla possa dire al rientro che è una città pulita”. “Sono diventato direttore del Teatro Trianon la prima volta – racconta il cantante – grazie a Bassolino. Possiamo dire che sono una sua scoperta. Quando non mi davano i teatri a NAPOLI, perché ero considerato un fenomeno troppo popolare e davo fastidio perché riuscivo a fare i dischi da solo, mentre altri investivano milioni per produrre gli artisti, ecco, allora Bassolino invece mi ha sempre appoggiato. E quando lui è stato sindaco abbiamo fatto tante cose belle, inclusi i tre concerti con Lucio Dalla. Lui ha fatto tante cose belle”.


    Torna alla Home


    Gli insulti ai giovani detenuti: "sei un figlio di p..., sei un arabo zingaro, noi siamo napoletani, voi siete arabi di m...".
    Oroscopo di oggi 23 aprile 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete (21 marzo - 19 aprile): La Luna in Acquario potrebbe farvi sentire un po' inquieti oggi. Potreste riscontrare qualche difficoltà nei rapporti interpersonali. Evitate di prendere decisioni affrettate. Il vostro colore fortunato per oggi è il giallo. Toro...
    La Giunta comunale ha dato il via libera ai lavori di messa in sicurezza di un settore delle gradinate della Curva B inferiore dello stadio Maradona. Questa decisione è stata presa in seguito al riscontro di alcuni avvallamenti dei gradoni, che hanno evidenziato la necessità di interventi urgenti. Il progetto...
    Il Giudice dell'Udienza Preliminare di Salerno ha emesso una condanna di due anni e dieci mesi di reclusione per Salvo Gregorio Mirarchi, 32 anni di Montepaone. Mirarchi è stato ritenuto responsabile delle minacce di morte contenute in una lettera inviata nel gennaio del 2023 alla Procura della Repubblica di Catanzaro,...

    IN PRIMO PIANO