Napoli, per Spalletti rebus mercato e assenze

SULLO STESSO ARGOMENTO

Mille pensieri affollano la mente di Luciano Spalletti alla vigilia della partenza per Genova dove il NAPOLI affrontera’ domenica i rossoblu’ di Davide Ballardini.

PUBBLICITA

C’e’ da pensare al mercato e alla urgente necessita’ di rinforzare la rosa quanto meno con un centrocampista dotato di propensioni difensive, c’e’ da pensare alle tante assenze, per squalifica come nel caso di Osimhen o per gli infortuni che tengono bloccati Demme, Zielinski, Mertens, Ghoulam e Ounas

E c’e’ da pensare anche al sorteggio dei gironi di Europa League che non puo’ dirsi certo fortunato, visto che nell’urna il NAPOLI ha trovato avversari di spessore come il Leicester, lo Spartak Mosca e il Legia Varsavia. Insomma una vigilia non facile per il tecnico, anche se la fiducia nella squadra e’ massima e Spalletti continua ad essere convinto che la rosa, cosi’ com’e’, gli da’ ottime garanzie.

    A Marassi Osimhen dovra’ sicuramente essere sostituito, mentre si spera che il ricorso contro la squalifica per due giornate possa andare a buon fine e che il nigeriano possa essere in campo contro la Juventus, nella terza giornata di campionato. L’idea di Spalletti e’ di utilizzare il falso nove, piazzando davanti a tutti Lorenzo Insigne, sulla falsariga di cio’ che Roberto Mancini aveva gia’ sperimentato con ottimi risultati durante alcune partite dei recenti Europei.

    Il posto del capitato sulla corsia di sinistra verra’ preso da Lozano, che sta velocemente ritrovando un buono stato di forma dopo il suo ritorno dalla vacanze. Sul lato opposto, a completare il tridente d’attacco del 4-3-3, modulo che per Spalletti rappresenta ormai una scelta definitiva, si schierera’ Politano. Problemi, pero’, ce ne sono anche e soprattutto a centrocampo dove il NAPOLI dovra’ fare a meno, oltre che di Demme (per il rientro se ne riparlera’ nel mese di ottobre), anche di Zielinski che risente ancora del colpo alla coscia ricevuto in occasione della partita con il Venezia.

    Alternative non ce ne sono: con il Genoa scenderanno in campo Ruiz, Lobotka ed Elmas, quest’ultimo con licenza di spingersi in area di rigore avversaria se e quando se ne dovessero presentare le occasioni. Nessun problema in difesa. Manolas, per il quale non e’ del tutto svanita la possibilita’ di trasferirsi all’Olympiakos prima della chiusura del mercato, affianchera’ Koulibaly al centro, mentre Di Lorenzo e Mario Rui presieranno le fasce laterali. In porta Meret, che e’ ormai da considerarsi titolare fisso, con ospina destinato solo a qualche apparizione tra i pali.





    Concerti imperdibili al Trianon Viviani con Noa e Raffaello Converso Noa, artista internazionale, si esibirà nel concerto "NOApolis" insieme a Gil Dor e il Solis string quartet venerdì 23 febbraio alle 21. Questo evento inaugurerà "Il mondo fa tappa a Napoli", una rassegna di...

    Prossima Partita

    Classifica

    IN PRIMO PIANO

    Ultime Notizie

    Il Napoli non vince più: beffato al 96′, pari a Cagliari. E la Champions è un miraggio

    Brutto e ormai nemmeno più vincente. Il nuovo Napoli di Calzona gioca male e perde altri punti per strada. All'Unipol Domus gli azzurri subiscono gli attacchi del Cagliari, rischiano più volte di subire gol, a metà ripresa passano in vantaggio con un lampo di Osimhen e sembrano sfangarla fino alla beffa al 96' di Luvumbo: finisce 1-1. Ancora 4-3-3 per...