napoli chiosco abusivo

Una donna è stata denunciata a Napoli per aver occupato il suolo pubblico abusivamente e al Molosiglio ‘allontanato’ dalla polizia un parcheggiatore abusivo

A Napoli chiosco abusivo alla Rotonda Diaz e sdraio e tavolini ai bagnanti: denunciata la 65enne napoletana che sul Lungomare gestiva il business dello stabilimento balneare abusivo.

Gli agenti e i militari della Capitaneria di Porto infatti hanno denunciato la donna per abusivo utilizzo dell’autorizzazione alla navigazione temporanea poiché sorpresa ad occupare abusivamente suolo demaniale marittimo. Aveva posizionato lettini, sedie e tavolini da noleggiare ai bagnanti e aveva allestito un chiosco abusivo esercitando attività di vendita al dettaglio non autorizzata.

Nel corso dei controlli di ieri da parte della Polizia, in via Molosiglio sempre nei pressi del Lungomare gli agenti hanno denunciato un 65enne di Cercola con precedenti di polizia che faceva il parcheggiatore abusivo e gli hanno notificato anche un ordine di allontanamento.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Oggi vaccini sul traghetto per Napoli e isole Eolie

LEGGI ANCHE  A Napoli arrivano 'il tampone solidale' e il tampone sospeso

Ieri gli agenti del Commissariato San Ferdinando e della Polizia Locale, con il supporto di personale della società ANM, hanno effettuato un servizio di contrasto  al fenomeno dei parcheggiatori abusivi e della sosta selvaggia in via Riviera di Chiaia, via Giordano Bruno e in piazza della Repubblica.

Nel corso dell’attività sono stati controllati 4 esercizi commerciali, due sanzionati, per occupazione abusiva di suolo pubblico, contestate 116 violazioni del Codice della Strada per sosta irregolare e per sosta non consentita e rimossi 8 motoveicoli parcheggiati sul marciapiede.


Di Redazione

Ti potrebbe interessare..