Il calciatore Vidal positivo al Covid, ricoverato in ospedale

SULLO STESSO ARGOMENTO

Arturo Vidal è ricoverato a Santiago del Cile per covid.

Il centrocampista dell’Inter avrebbe dovuto giocare giovedì la partita di qualificazione per il Mondiale contro l’Argentina, ma lo staff medico della nazionale ha comunicato, su sua richiesta, che “il giocatore è stato diagnosticato positivo al Covid nel corso della visita preventiva quotidiana di lunedì 31 maggio”.

“Purtroppo nei controlli di oggi ho scoperto di essere risultato positivo al Covid dopo che un amico, asintomatico, è risultato positivo in un controllo preventivo. Questa volta non potrò essere in campo, ma sosterrò i miei compagni con tutte le mie forze. Mi riprenderò presto per poter indossare di nuovo La Roja de Todos”, ha scritto sui suoi social Vidal.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Vaccini: oltre 12 milioni di italiani immunizzati con doppia dose

    “Ringrazio tutti gli operatori sanitari che si sono presi cura di tutti i cileni che stanno lottando contro questa terribile pandemia. E vi chiedo, per favore, se potete farlo: vaccinatevi”. Il 34enne centrocampista era stato vaccinato contro il Covid-19 insieme ad altri giocatori della squadra cilena tre giorni fa e aveva postato la foto mentre si vaccinava e con il certificato ricevuto.

    “Il corpo medico della nazionale cilena sottolinea che su richiesta di Arturo Vidal, si comunica che il giocatore e’ stato diagnosticato positivo al Covid nel corso della visita preventiva quotidiana effettuata lunedi’ 31 maggio”, indica un comunicato pubblicato sul sito del Cile.

    In precedenza, il team medico aveva riferito che Vidal non si stava allenando ed era stato separato dal resto della squadra per aver presentato “una sindrome febbrile dovuta a tonsillite”. Il 34enne centrocampista era stato vaccinato contro il Covid-19 insieme ad altri giocatori della squadra cilena. Le infezioni da coronavirus in Cile rimangono oltre le 6.000 al giorno e il sistema sanitario nazionale e’ sopraffatto. Dopo 14 mesi di pandemia, il Covid-19 ha ucciso 29.000 persone per 1,3 milioni di contagi nel Paese.


    Torna alla Home

    Immigrazione clandestina a Eboli: arresti e denunce

    Immigrazione clandestina a Eboli: un'ampia operazione di controllo del territorio è stata condotta oggi dalla Polizia di Stato, in collaborazione con Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale di Eboli, Reparto Prevenzione Crimine e Reparto Mobile, nell'area di Eboli, con focus sul contrasto all'immigrazione clandestina. Nel corso dell'operazione, gli agenti hanno...

    Accoltella moglie e figli e rischia il linciaggio dopo l’arresto

    Accoltella moglie e figli: protagonista un uomo di 35 anni. E' accaduto nella loro casa di Cianciana, in provincia di Agrigento. L'uomo ha accoltellato la moglie e i due figli, una bambina di 3 anni e un bambino di 7, la donna è riuscita a fuggire con il figlio più...

    CRONACA NAPOLI