Ricercata era in albergo a Meta:
______________________________

Sorrento. Droga a domicilio in pieno lockdown, padre e figlio finiscono ai domiciliari per spaccio.

Un’attività di famiglia quella messa in piedi dai due arrestati dagli agenti del Commissariato di Sorrento per ordine del Gip del Tribunale di Torre Annunziata.

I due, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti nel corso delle indagini, ricevevano gli ordinativi al telefono e si recavano personalmente a casa degli acquirenti.

Stamane, i poliziotti hanno consegnato a domicilio l’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal gip del tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura oplontina.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, i familiari del boss mafioso in ‘visita’ al murale di Ugo Russo ai Quartieri

LEGGI ANCHE  Torre del Greco: sorpreso con la droga in auto. Arrestato

I destinatari della misura cautelare padre e figlio sono gia’ noti alle forze dell’ordine: sono accusati, in concorso tra loro, di avere effettuato una serie di cessioni di sostanze stupefacenti (cocaina e marijuana) a persone residenti a Sorrento.

Le indagini hanno permesso di accertare come i due, dopo avere ricevuto indicazioni telefoniche, consegnavano direttamente al domicilio del richiedente la droga ordinata. In particolare, sono state documentate diverse consegne di sostanze stupefacenti tra dicembre e gennaio scorsi e sono stati sequestrati 7,7 grammi di cocaina e 30,60 grammi di marijuana.


Di Redazione

Pozzuoli, sorpreso a spacciare in strada: arrestato pusher 47enne

Notizia Precedente

La mostra ‘Un immenso scandalo’ al Museo Cappella Sansevero

Prossima Notizia


Altro Cronaca


Ti potrebbe interessare..