Napoli, arsenale del clan nel negozio di ortofrutta a Bagnoli: 2 arresti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Scoperto dai Carabinieri in un negozio di orto frutta a Bagnoli un pericoloso arsenale di armi e sequestrati 13 chili di droga. 2 gli arrestati.

I Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, dopo i recenti fatti di cronaca avvenuti a Fuorigrotta, hanno intensificato i controlli nell’area, setacciando le strade ed eseguendo diverse perquisizioni a pregiudicati.


Durante le operazioni, in nottata, i militari del Nucleo investigativo e della Compagnia di Napoli Bagnoli hanno rinvenuto e sequestrato un vero e proprio arsenale di armi all’interno di un negozio di ortofrutta in via Miseno.

10 pistole, 6 kalashnikov, 5 pistole mitragliatrici, due giubbetti anti-proiettili, 1 bomba carta e diverso munizionamento.
I Carabinieri hanno trovato nel negozio anche 13 chili di sostanza stupefacente tra hashish e marijuana.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, i familiari di Lino Apicella: ‘Ci manca il tuo sorriso’

    Arrestati il titolare 41enne dell’attività e un suo parente 74enne – anche lui all’interno dell’esercizio commerciale. Sono entrambi del posto e incensurati.

    Sono tuttora in corso i rilievi tecnici e le armi saranno sottoposte anche rilievi balistici per appurare il loro eventuale utilizzo in fatti di sangue e negli eventi delittuosi avvenuti di recente nei quartieri dell’area occidentale della città.






    LEGGI ANCHE

    Inquinavano il fiume Sarno: sequestrate due aziende a Striano e Sant’Antonio Abate

    Le due società finite sotto sequestro sono la "Agriconserve Rega" di Striano e la "Bioverde" di Sant'Sntonio Abate

    Allerta meteo: venti forti e mare agitato in Campania

    La protezione civile della regione Campania ha emesso un'allerta meteo per venti forti e mare agitato sull'intero territorio campano. Per l'intera giornata di domani, venerdì...

    Ritardi fino a 110 minuti per i treni dell’Av sulla tratta Napoli-Roma

    I treni della linea Alta Velocità sulla tratta Napoli-Roma stanno registrando ritardi fino a 110 minuti a causa di un guasto, come riportato da...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE