Landscape with Positano town at famous amalfi coast, Italy

L’Italia è conosciuta in tutto il mondo per essere ricca di meraviglie: in ogni angolo si possono trovare panorami mozzafiato, testimonianze storiche di grande importanza oppure opere artistiche che hanno contribuito a creare l’estetica moderna.

In particolare, in Campania c’è un territorio talmente rinomato da essere registrato come Patrimonio UNESCO: si tratta della Costiera Amalfitana.

Qui, in appena 50 km di costa, ci sono spiagge, isole, paesi e siti archeologici che ogni anno affascinano milioni di turisti.

Ma non solo: qui si possono trovare anche consuetudini legate a tradizioni centenarie come l’artigianato, la cucina e la cultura locale dove si uniscono ispirazioni italiane, campane e perfino straniere sviluppate grazie al vivace intreccio di rotte che ha sempre caratterizzato il Mar Tirreno.

Trascorrere qui le proprie vacanze vuol dire trovarsi in un luogo dall’atmosfera magica dove si trovano molti punti d’interesse, così tanti da essere quasi troppi!

Ci sono i borghi più suggestivi come Amalfi o quelli esclusivi come Positano oppure ancora centri più piccoli ma zeppi di testimonianze storiche come Minori, senza dimenticare inoltre i percorsi nella natura come il Sentiero degli Dei o le meraviglie sul mare come la Grotta dello Smeraldo e le Isole Li Galli.

Per aiutare eventuali viaggiatori a orientarsi meglio in questo tratto di costa, abbiamo deciso di stilare una piccola classifica dei punti di interesse maggiore della Costiera Amalfitana, o meglio di elencare tutti i luoghi che si devono assolutamente visitare durante un soggiorno in uno dei territori più belli del mondo. Scopriamoli insieme!

La nostra lista di cosa vedere in Costiera Amalfitana

Sentiero degli Dei

La bellezza della Costiera Amalfitana è tale che diversi scrittori hanno sentito il bisogno di descriverla come una specie di Paradiso (o, se vogliamo, Olimpo) in terra.

Non stupisce quindi sapere che tra Agerola e Nocelle, frazioni rispettivamente di Amalfi e Positano, si trova il Sentiero degli Dei, ovvero un percorso a metà fra terra e mare dove si possono osservare panorami mozzafiato.

È possibile scegliere tra un tragitto alto, adatto ad esperti escursionisti e arrampicatori, e uno basso, perfetto invece per ogni tipo di viaggiatore e comunque ricco di angoli nascosti di grande bellezza.

Isole Li Galli

L’arcipelago delle Isole Li Galli è chiamato così perché la tradizione vuole che vi dimorassero le sirene, creature metà donna e metà uccello che poi nell’immaginario moderno sono diventate le famose ammaliatrici dalla coda di pesce che conosciamo oggi.

Forse non sentirete il loro canto, ma rimarrete comunque stregati dalla bellezza delle tre isole che si possono osservare dalla costa e di certo sarà difficile resistere a prenotare un tour in barca per vederle più da vicino.

Non sono abitate nel vero senso della parola, ma sull’Isola del Gallo Grande potete osservare un’esclusiva struttura privata costruita su antichi ruderi romani.

Vietri sul Mare e le sue ceramiche

È impossibile viaggiare sulla Costiera Amalfitana e non imbattersi almeno una volta in delle piastrelle colorate e vivace, caratterizzate da fantasie geometriche oppure motivi a limoni e frutta.

Si tratta delle ceramiche di Vietri sul Mare, uno degli ultimi paesini lungo la via per Sorrento. Qui nel corso dei secoli si è conosciuta una costante evoluzione nella lavorazione dei materiali ceramici fino ad arrivare agli splendidi rivestimenti molto popolari ancora oggi.

In paese potrete fare incetta di souvenir e imparare qualcosa di più su questa affascinante tradizione al Museo Provinciale della Ceramica situato nella Villa Guariglia.

Amalfi

Questa splendida cittadina si trova in mezzo ai Monti Lattari e a un mare spettacolare: per questo motivo è sempre stata apprezzata come luogo di villeggiatura e, fra il Medioevo e l’età moderna, ha anche dato il nome alla Repubblica Amalfitana, una delle più importanti d’Italia insieme a Pisa, Venezia e Genova.

Basta perdersi per le sue stradine per trovare numerosi punti d’interesse come il Duomo, oppure uscire dall’abitato per scoprire zone naturali uniche come il Vallone delle Ferriere: in ogni caso ad Amalfi ognuno trova l’attività perfetta, naturalmente accompagnata da un bicchiere del delizioso limoncello prodotto proprio qui!

Fiordo di Furore

Il paese marinaro di Furore è particolarmente interessante non solo per il suo nome, che pare voglia rimandare alla furia delle onde che si infrangono sulla scogliera, ma anche per la presenza della struttura rocciosa sospesa che ricorda i famosi fiordi del Nord Europa.

Potete osservarlo dalla piccola e riservata spiaggia del paese, oppure dedicarvi a esplorare le case che si trovano incastonate nella roccia, divise da alcuni splendidi murales realizzati apposta per valorizzare ancora di più il luogo. In ogni caso, siamo sicuri che non vi pentirete di aver dedicato qualche ora al borgo di Furore.

Grotta dello Smeraldo

Un’altra delle meraviglie sul mare della Costiera Amalfitana è la Grotta dello Smeraldo, una caverna sottomarina che può essere percorsa solo in barca. Conosciuta da secoli, ma ritenuta più parte di una leggenda che altro, fu scoperta a metà del 1900 da un pescatore di passaggio e da allora ha attirato geologi, storici o anche solo curiosi da tutto il mondo.

È necessario acquistare un biglietto per entrare ed è presente un comodo parcheggio nelle sue vicinanze: raggiungerla è quindi piuttosto comodo e consente di osservare per una mezz’ora meravigliose formazioni di stalattiti e stalagmiti in mezzo ai riflessi verdi delle acque: c’è persino un presepe subacqueo!

Villa romana di Minori

Terminiamo questa lista con uno dei siti archeologici più interessanti della Costiera Amalfitana, ovvero quello che contiene i resti di una villa romana (I secolo d.C.) situato a Minori, un piccolo borgo dove si trovano quiete e spiagge incantevoli.

Perfetta per chi è appassionato di storia antica ma suggestiva da vedere anche per i non addetti ai lavori, questa villa presenta pitture, architetture e ambienti di diverso tipo, tutti perfettamente conservati.

Seguendo i nostri consigli sarà possibile visitare i punti d’interesse più belli della Costiera Amalfitana per scoprirla in tutte le sue sfaccettature: in questo modo ogni viaggiatore potrà portare a casa un meraviglioso ricordo.

Nessun tag trovato per questo articolo.

Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..