Calcio

Gattuso: ‘Domani dobbiamo dare il 200% per vincere la gara’

“Dovremo dare il 200 per 100 domani. La Juventus merita il massimo rispetto”.



gattuso: ‘domani dobbiamo dare il 200% per vincere la gara’
foto dal web




Gattuso: ‘Domani dobbiamo dare il 200% per vincere la gara’

“Dovremo dare il 200 per 100 domani. La Juventus merita il massimo rispetto”. Gennaro Gattuso parla in conferenza stampa alla vigilia del match di Supercoppa italiana a Reggio Emilia.

Intanto le condizioni di Petagna e Mertens:

“Andrea si è allenato oggi, domani abbiamo un’altra seduta e valuteremo le sue condizioni. Dries merita tantissimi complimenti perché sta stringendo i denti, non è al cento per cento, si allena sul dolore e bisogna ringraziarlo. Se ci sarà bisogno ci darà una mano”.

Domani è anche una sfida tra due amici, avversari in panchina: Gattuso-Pirlo.

“Andrea è un amico e un grande compagno. Con lui al fianco ho vinto tutto quello che potevo vincere sia in Nazionale che nel Milan. Abbiamo un ottimo rapporto e ovviamente spero domani di dargli un dispiacere. Vinca il migliore, ma resteremo sempre grandi amici”.

La Juventus arriva dalla sconfitta di San Siro:

“Quando giochi contro la Juve affronti una squadra che ha una grandissima mentalità. Sono giocatori preparati a grandi livelli, non sentono a pressioni particolari e sanno gestire ogni situazione”.

“Non bisogna cadere nella trappola di immaginare una Juventus in difficoltà. La Juve due partite di seguito raramente le sbaglia e se pensassimo che sono in crisi, sbaglieremmo completamente approccio. Sarà ancora più difficile incontrarla in questo momento”.

L’ultima finale vide il successo azzurro in Coppa Italia:

“Le cose sono cambiate in 6 mesi. Noi abbiamo una maggiore identità, così come qualcosa è cambiato anche a loro. Domani è un’altra finale, c’è poco altro da aggiungere. Chi vince potrà avere una bella botta di energia anche per il prosieguo della stagione”

Come si prepara mentalmente questa partita?

“Se ne deve parlare il meno possibile, bisogna guardarsi negli occhi e stare concentrati. Sono sfide che si preparano da sole ed è inutile caricare la tensione. Quando si gioca contro la Juve e soprattutto per un trofeo, gli stimoli vengono da soli”

“Credo che sia noi che loro abbiamo una visione di calcio simile, fondata sul possesso e sul palleggio. Per il resto ribadisco che abbiamo grande rispetto per la Juventus e cercheremo si esprimere al meglio il nostro calcio”.”Pirlo? Prima rompeva di piu’ le scatole, aveva poco da fare, ma da quando e’ allenatore della Juventus non lo sento…”. Cosi’ il tecnico del Napoli, Gennaro Gattuso, alla vigilia della finale della Supercoppa Italiana contro la Juventus, in programma domani sera al ‘Mapei Stadium’ di Reggio Emilia. “Abbiamo la stessa visione di calcio e andiamo alla ricerca di qualcosa di nuovo, ci piace la tipologia di calcio spagnolo”, ha aggiunto il mister degli azzurri in conferenza stampa. “Insieme abbiamo vinto tutto, e’ stato importante per la mia carriera e c’e’ grande amicizia e tutt’ora c’e’ un grande rapporto – assicura ‘Ringhio’ – Spero domani di dargli un grande rammarico, in vent’anni ha preso piu’ schiaffi da me che da suo padre, sembravamo Bud Spencer e Terence Hill…”. “Valeri? E’ un ottimo arbitro, e’ un professionista, internazionale da tempo e ha l’esperienza giusta per portare la partita nei canali giusti. Con lui arbitro abbiamo vinto l’ultima Supercoppa, per lui c’e’ grande rispetto”, ha aggiunto Gattuso.

Google News

Napoli: riconsegnata l’area verde ex birreria Peroni a Miano

Notizia precedente

Pirlo: ‘Le finali si giocano per vincerle, e noi siamo qui per quello’

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..