foto di repertorio


Napoli, in carcere dopo 21 anni. Il video messaggio della moglie: ‘E’ ingiusto, aiutatemi’.

“Ha commesso degli errori quando aveva 26 anni, poi pero’ ci siamo sposati e lui e’ cambiato totalmente, adesso ha tre figli e da allora anni lavora onestamente. Ora, dopo 22 anni, arriva questa sorpresa”. Chiede aiuto la moglie di Giuseppe Marziale, il 47enne per il quale nei giorni scorsi si sono aperte le porte del carcere per reati commessi nel 1999. All’epoca militava in un gruppo camorristico dei Quartieri Spagnoli di Napoli e per conto di quella camorra ha commesso dei reati per i quali e’ stato condannato. Dopo tutti questi anni deve scontare una pena di 11 anni, 11 mesi e 16 giorni di reclusione per associazione mafiosa e spaccio di droga, anche se nel frattempo ha cambiato totalmente “pelle”.

Deve scontare 12 anni di carcere: arrestato pregiudicato di Caivano

“Se lo sono preso e lo hanno portato via – dice la moglie in un messaggio video registrato per chiedere aiuto – e la cosa piu’ brutta e’ stata dirlo ai figli. Vi chiedo di aiutarmi perche’ e’ ingiusto scontare una pena dopo 22 anni e perche’ Giuseppe Marziale e’ cambiato totalmente”.


Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie

Reggia di Caserta, 3 i progetti vincitori per la realizzazione di opere nel Parco Reale

Notizia Precedente

‘Nuova vita’, l’installazione di Guadagnuolo per il 2021

Prossima Notizia

Altro Cronaca


Ti potrebbe interessare..