Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca

L’unità di crisi della Regione Campania ha predisposto un servizio di prenotazione dei tamponi antigenici

Pubblicato

il

servizio di prenotazione dei tamponi antigenici


Un servizio di prenotazione di antigenici per l’effettuazione di screening su base volontaria, al personale docente e non docente della scuola dell’infanzia (sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 anni) e delle prime classi della scuola primaria, nonché agli alunni e relativi familiari conviventi.

 

E’ quanto ha predisposto la regione Campania, in seguito all’ordinanza emanata ieri, che prevede la ripresa delle attività in presenza dei servizi dell’infanzia e delle prime classi della scuola primaria dal 24 novembre, previa effettuazione di screening su base volontaria sul personale docente e non docente e sugli alunni. L’ regionale rende noto che per “poter prenotare il tampone antigenico è necessario contattare il numero verde 800 814 818, attivo a partire da domani 17 novembre, dalle ore 07:30 alle 19:30, per l’intera durata dello screening.

Al momento della prenotazione sarà necessario fornire i propri dati anagrafici (comprensivi di cellulare ed e-mail), oltre all’istituto scolastico di appartenenza, e fornire il proprio consenso al trattamento dei dati personali. L’operatore telefonico comunicherà in tempo reale al cittadino, anche a mezzo mail, la data, l’orario e il luogo dove recarsi per effettuare il tampone antigenico, unitamente ad un numero di prenotazione da comunicare agli addetti della ASL”.

Continua a leggere

PUBBLICITA

Coronavirus

‘Papà sei il mio esempio più grande’, il commovente ricordo del medico morto di covid in 5 giorni

Pubblicato

il

il commovente ricordo del medico morto di covid in 5 giorni

“Papà vorrei trovare le parole giuste ma non le ho. Hai fatto il medico fino alla fine, perché tu eri così, buono e disponibile per tutti sempre..quante volte mi sono arrabbiata perché eri al telefono la domenica a pranzo o quando tornavi tardi a casa e mi preoccupavo..tu mi rispondevi che era il tuo lavoro, ma mai ho conosciuto un medico così.

Sei stato un papà meraviglioso, il mio esempio più grande, vorrei essere anche solo una briciola di quello che sei stato tu”. E’ questo il commovente ricordo di Sarah Cagnacci figlia di Daniele 64 anni, medico di famiglia della zona del centro di Napoli stroncato dal due giorni fa. E’ il terzo medico morto di in tre giorni. A

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Il covid uccide il responsabile medico del carcere di Secondigliano

Il covid uccide il sindaco di Melito, Antonio Amente

veva scoperto di essere stato contagiato cinque giorni fa. Un rapido peggioramento che lo ha portato alla morte. In tanti lo ricordano sui social e in tanti hanno voluto salutare ai funerali ricordando la sua disponibilità a curare le persone di Rua Catalana.

 

Continua a leggere

Le Notizie più lette