Napoli, controlli ai locali della movida di Bagnoli: multati in due

Napoli, controlli ai locali della movida di Bagnoli: multati in due   La scorsa notte i poliziotti dei Commissariati Bagnoli e San Ferdinando, con il supporto dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Reparto Mobile, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nelle aree interessate dalla “movida”. Nella zona di Bagnoli sono state controllate due […]

google news

Napoli, controlli ai locali della movida di Bagnoli: multati in due

 

La scorsa notte i poliziotti dei Commissariati Bagnoli e San Ferdinando, con il supporto dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Reparto Mobile, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nelle aree interessate dalla “movida”. Nella zona di Bagnoli sono state controllate due discoteche in via Coroglio; al titolare di uno dei locali sono state elevate due sanzioni amministrative per aver consentito di far sedere ai tavoli più di sei persone e per violazione delle prescrizioni del nulla osta per l’impatto acustico poiché era in corso uno spettacolo musicale.

Inoltre, in discesa Coroglio anche un bar è stato sanzionato perché vi erano più tavoli con oltre le sei persone consentite. Sempre in via Coroglio i poliziotti hanno denunciato quattro parcheggiatori abusivi poiché sorpresi nuovamente a svolgere l’illecita attività; due sono stati altresì sanzionati perché non indossavano la mascherina ed è stato loro notificato un ordine di allontanamento.

LEGGI ANCHE  In Campania vietate le feste al chiuso

Nella zona degli chalet di Mergellina gli agenti hanno controllato un ristoro mobile e quattro chalet; per due di questi è stato accertato che, sul marciapiede prospicente le attività, erano stati collocati tavolini e sedie senza la prescritta concessione. Inoltre, personale della Polizia Locale ha sanzionato 13 veicoli per sosta vietata e due persone perché non indossavano il casco.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Nuovo crollo al cimitero, Maresca: “In 9 mesi nulla di fatto”

Il consigliere comunale di opposizione Catello Maresca critica i ritardi del comune di Napoli sulla vicenda dei crolli al cimitero di Poggioreale

Camorra, attentato al giornalista Mimmo Rubio: 3 indagati

Tre esponenti della camorra di Arzano legati al clan della 167 riferimento degli Amato Pagano sono indagati per gli attentati del 2018 sotto l'abitazione del giornalista Mimmo Rubio

La Villa del Poeta, gli ultimi giorni di Giacomo Leopardi

Sabato primo ottobre nella bellissima villa delle Ginestre, storica dimora dei Ranieri

Sant’Antimo, ricercato arrestato dalla polizia

In manette a sant'Antimo un pregiudicato di 58 anni che deve scontare 3 anni di carcere

IN PRIMO PIANO

Pubblicita