Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


I fatti del giorno

Aumento dei contagi a Sorrento, il neo sindaco chiude parchi e centri anziani

Pubblicato

in

Aumento dei contagi a Sorrento


Aumento dei contagi a , il neo sindaco chiude parchi e centri anziani.

Sospensione con effetto immediato di tutte le attività sportive non agonistiche ospitate in strutture pubbliche e chiusura di parchi e parchi giochi, centri per anziani, oratori e del mercato settimanale del martedì. E’ quanto disposto dall’ordinanza firmata ieri sera dal sindaco di , Massimo Coppola.

“In conseguenza dell’aumento dei contagi e della situazione di emergenza sanitaria e in accordo con le altre amministrazioni della - scrive il neo primo cittadino sulla pagina facebook- ho emanato un’ordinanza con cui ho disposto la chiusura, con effetto immediato, di tutte le attività sportive non agonistiche espletate in strutture pubbliche, la chiusura di parchi e parchi giochi, la chiusura di centri anziani ed oratori. Il provvedimento riguarda pure la sospensione del mercato settimanale del martedì ed ha effetto a partire da domani 14 ottobre. Si tratta di misure necessarie per rispettare le normative sanitarie, la salute dei sorrentini viene al primo posto!”:

Continua a leggere
Pubblicità

Flash News

Oggi altro record con 3186 casi positivi in Campania, liberi solo 115 posti letto

Pubblicato

in

posti letto

Ospedali sotto stress in Campania soprattutto in relazione ai ricoveri di pazienti Covid in degenza ordinaria. Ad oggi i posti letto occupati sono 1.385, 88 piu’ di ieri, su 1.500 attivabili in totale.

 

Ne restano quindi liberi soltanto 115. È quanto si evince dal report quotidiano diffuso dall’unita’ di crisi regionale. I posti letto di terapia intensiva occupati sono 161, tre meno di ieri, su 227 attivabili per pazienti Covid e 580 disponibili complessivamente in Campania.

Situazione che si prefigura drammatica alla luce dell’ultimo bollettino della Unità di crisi della Regione Campania nonostante le rassicurazioni di De Luca e il lavoro delle Asl e degli ospedali a reperire posti letto. “Ci stiamo preparando a triplicare posti degenza e terapie intensive. Ne abbiamo gia’ 530 pronti, aspettiamo i medici anestesisti che abbiamo chiesto per poter aprire quantita’ importante di terapie intensive. Abbiamo stress su posti letto negli ospedali e ricoveri. “Per quanto riguarda terapie intensive, a marzo massimo 135 pazienti. Gia’ oggi abbiamo 164 ricoveri e ripeto, non siamo al livello piu’ alto. Il peggio deve ancora venire”.Ha affermato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nella diretta social.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ennesimo boom di casi Covid in Italia: superata quota 31mila e 199 decessi

In Campania nelle ultime 24 ore record di contagi al Covid-19, facendo registrare un nuovo incremento: sono 3.186 positivi. I deceduti, tra il 28 e il 29 ottobre, sono 15 e i guariti 525. A comunicarlo l’Unità di crisi regionale. Il numero dei contagiati da inizio epidemia sale a 52.071 mentre i deceduti sono 659. Aumentano anche i guariti che sono 11.062. I tamponi complessivi 937.974 di cui 18.656 eseguiti nella giornata di ieri. Il report dei posti letto su base regionale di terapia intensiva sono complessivamente 580, mentre i posti letto Covid sono: 227 quelli in terapia intensiva attivabili, mentre 161 quelli occupati; i posti letto di degenza attivabili 1.500, di cui 1.385 quelli occupati.

Continua a leggere

Flash News

Covid in Campania, De Luca: “Oggi registriamo 3186 casi, i Governo perde tempo prezioso”

Pubblicato

in

vincenzo de luca streaming

“Oggi registriamo 3.186 positivi su 18.650 tamponi”. Lo anticipa il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nella sua diretta Facebook per fare il punto sull’emergenza coronavirus.

“Abbiamo disponibili 250 posti di terapia intensiva, il 40% libero. Chiarisco che noi aumentiamo la disponibilità di terapie intensive a mano a mano che cresce la domanda per non spostare personale e non fargli fare niente” ha continuato il Presidente.

“Il Governo sta continuando a perdere tempo prezioso facendo accumulare migliaia di contagi che stanno portando al collasso il sistema ospedaliero. Il Governo è in una situazione difficilissima – ragiona – avremmo quindi bisogno di sostenerlo, ma abbiamo anche la necessità e il dovere di parlare chiaro anche nei confronti di errori gravi che il Governo ha fatto e che continua a fare”. Il primo rilievo, argomenta, “riguarda i fortissimi disagi, ancora oggi, decisioni fatte con la logica del ‘mezzo mezzo’, che è la logica che scontenta tutti e non serve a risolvere i problemi, sottovalutazione grave della pesantezza dell’epidemia oggi e quindi tempi di decisione che sono incompatibili con la gravità dell’epidemia”.

Continua a leggere

Le Notizie più lette