Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Napoli e Provincia

Anonymous for the Voiceless a Napoli sabato 17 ottobre

Pubblicato

in



Anonymous for the Voiceless: sabato 17 ottobre farà tappa a in Piazza del Gesù.
Dalle 15 alle ore 19 per l’evento nazionale di Anonymous for the Voiceless

 

 

Sabato 17 ottobre volontari provenienti da tutta Italia si ritroveranno a in Piazza del Gesù Nuovo dalle ore 15:00 alle ore 19:00. Sono gli attivisti di Anonymous for the Voiceless, organizzazione mondiale no profit fondata in Australia e presente in tutti e 5 i continenti, in circa 600 città di cui 50 in Italia.

AV è un’organizzazione antispecista, inclusiva ed eterogenea, specializzata in attivismo di strada in favore dei diritti degli animali, che ha una posizione abolizionista nei confronti di qualsiasi utilizzo degli animali non umani. Seppure l’unico focus è sugli animali non umani, in AV non sono ammesse né tollerate discriminazioni di nessun genere, così che sia sempre assicurata una “zona sicura” per chiunque voglia partecipare agli eventi e voglia alzarsi in piedi per gli animali non umani.

Gli attivisti daranno vita all’evento ormai famoso in tutto il mondo, il Cubo della Verità, un evento statico e pacifico simile ad una performance artistica. Vestiti di nero con la maschera di Guy Fawkes, simbolo di lotta contro l’oppressione, la discriminazione, l’ingiustizia e la corruzione, si disporranno in modo da formare un cubo umano, sorreggendo schermi dove saranno trasmesse immagini relative a pratiche standard inerenti all’uso, abuso e sfruttamento degli animali non umani per alimentazione, abbigliamento, intrattenimento e vivisezione, parlando così a chi crea la domanda ed esponendo il pubblico alle conseguenze delle azioni quotidiane, dai più ritenute normali, naturali, necessarie, ma che in realtà sono frutto di violenza e sofferenza gratuita verso individui che, seppur appartenenti a specie diverse, sono senzienti e vogliono vivere esattamente come noi. Fuori dal cubo altri attivisti saranno a disposizione per fornire informazioni e sensibilizzare chi lo vorrà sull’ingiustizia alla base di questo sistema di sfruttamento di altri animali e sulla più grande delle discriminazioni, lo specismo, esponsabilizzando così il pubblico affinché allinei le proprie azioni con i valori che dice di avere e stimolandolo ad attivarsi come difensore degli altri animali. Le persone vengono anche informate su tutto ciò che è utile per passare ad un modo di vivere vegan.

E voi, siete pronti per conoscere la (loro n.d.r.) verità?

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

In fila per ore al drive in ma finiscono i tamponi: proteste a Marigliano

Pubblicato

in

In fila per ore al drive in ma finiscono i tamponi: proteste a Marigliano.

 

Centinaia di persone attendono il tampone per quattro ore, ma al drive in li rimandano a casa perche’ i test sono terminati. E’ accaduto a Marigliano, dove i cittadini, convocati dalla stessa Asl per fare i tamponi, sono scesi dalle auto ed hanno inveito contro i medici ed il sindaco, accorso sul posto per sostenere le ragioni dei concittadini. A raccontare l’accaduto e’ stato il primo cittadino Peppe Jossa, il quale ha annunciato una denuncia alla Procura della Repubblica per i disagi creati ai cittadini.

“Al drive in di Pontecitra – ha detto Jossa – c’erano centinaia di cittadini di Marigliano e di altri quattro comuni, convocati dagli uffici dell’Asl per il tampone. Quando gli e’ stato detto che i test erano finiti, in molti hanno perso la pazienza e, pur essendo positivi, sono scesi dalle auto per inveire contro i medici. Anche io sono stato assalito nonostante fossi corso li’ per sostenere le legittime ragioni dei cittadini”. Jossa ha chiesto l’intervento dei carabinieri e preannuncia denunce alla Procura della Repubblica.

“Altro che contenimento del contagio – ha aggiunto – Qui non solo si creano le condizioni per una ulteriore diffusione del virus, ma si determinano anche disordini e problemi di ordine pubblico. Nelle 400 auto in fila che, tra ieri ed oggi, hanno intasato la circolazione, anche molti bambini che sono rimasti fermi anche per 4 ore senza nemmeno poter andare in bagno. Non e’ possibile convocare cittadini in quarantena e pazienti positivi, alcuni dei quali anche sintomatici, e poi chiedergli di ripassare perche’ la scorta di test e’ andata esaurita. E’ una disorganizzazione ed una improvvisazione non piu’ sopportabile”.

Continua a leggere

Napoli e Provincia

Trasportava sigarette di contrabbando in giro per Torre del Greco: denunciato

Pubblicato

in

sigarette contrabbando

Trasportava sigarette di contrabbando in giro per Torre del Greco: denunciato.

 

Venerdì mattina gli agenti del Commissariato di Torre del Greco, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato in piazza della Repubblica, all’esterno della stazione della Circumvesuviana, un uomo privo di mascherina che stava trasportando una borsa di grosse dimensioni e che, alla loro vista, si è allontanato velocemente.

I poliziotti lo hanno raggiunto e bloccato rinvenendo nel borsone 10 stecche di tabacchi lavorati esteri, privi del marchio dei Monopoli di Stato, per un peso complessivo di 2 kg.
R.M., 40enne di Torre del Greco con precedenti di polizia, è stato denunciato per contrabbando di tabacchi lavorati esteri e sanzionato per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché non indossava il dispositivo di protezione individuale.

Continua a leggere

Le Notizie più lette