Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca

Alto impatto nella movida di Torre Annunziata: 132 identificati

Pubblicato

in



Alto Impatto di polizia, guardia di finanza e vigili urbani nella zona della Movida di Torre Annunziata con 132 persone identificate, multe e sequestri.

Ieri sera gli agenti del Commissariato di Torre Annunziata, i finanzieri del Gruppo di Torre Annunziata e gli agenti della Polizia Locale, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Campania e del Reparto Mobile di Napoli, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio in via Piombiera e via Vittorio Veneto, zone interessate dalla “movida”.

Nel corso dell’attività sono state identificate 132 persone, di cui 22 con precedenti di polizia, controllate 55 autovetture e contestate 6 violazioni del Codice della Strada per sosta vietata e intralcio alla circolazione.
In via Vittorio Veneto i militari della Guardia di Finanza hanno sequestrato due slot machine in un’attività priva di autorizzazioni ed hanno denunciato il titolare per esercizio di gioco d’azzardo; mentre, in via Piombiera, hanno denunciato il titolare di una sala giochi poiché raccoglieva scommesse in forma abusiva e un avventore per partecipazione a gioco d’azzardo.

Inoltre, cinque persone che si trovavano all’esterno di un locale sono state sanzionate per inosservanza del rispetto del distanziamento sociale. Infine, sono state controllate 5 persone sottoposte agli arresti domiciliari.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Aggredito dal branco a Ferragosto sulla spiaggia di Salerno: 5 ordinanze cautelari

Pubblicato

in

aggredito dal branco

Aggredito dal branco a Ferragosto sulla spiaggia di Salerno: 5 ordinanze cautelari.

 

Stamane gli agenti della Polizia di Stato della Questura di Salerno – Squadra Mobile – Sezione Reati contro la Persona –Minori e Sessuali, ha dato esecuzione a due Ordinanze di Custodia Cautelare di Arresti Domiciliari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Salerno, su conforme richiesta della Procura della Repubblica di Salerno, nei confronti di C.F. di 18 anni di Vietri Sul Mare e D.A.G.di 19 anni di Pellezzano, e tre Ordinanze di Collocamento in Comunità, emessa dal G.I.P. del Tribunale per i Minorenni di Salerno, su conforme richiesta della Procura della Repubblica – Tribunale per i Minorenni di Salerno, nei confronti di tre minorenni.

I fatti reato contestati si riferiscono ad una grave quanto immotivata aggressione degli indagati nei confronti di un ragazzo minorenne, nella notte tra il 15 ed il 16 agosto sulla spiaggia di Salerno. La vittima a causa del colpi ricevuti, anche con strumenti atti ad offendere, riportava gravi lesioni. L’attività di indagine svolta dalla Squadra Mobile, in uno con la Procura del Tribunale di Salerno e la Procura del Tribunale per i Minorenni di Salerno, consentiva di ricostruire nel dettaglio la dinamica dei fatti, evidenziando uno scenario caratterizzato da sopraffazione e logica da “branco”, nonché di individuare tutti gli indagati, successivamente colpiti dalle ordinanza suddette.

Continua a leggere

I fatti del giorno

A Napoli 2900 telefonate al giorno al 118, ma manca il personale

Pubblicato

in

2900 telefonate 118 napoli

A Napoli 2900 telefonate al giorno al 118. Sos del responsabile, servono anche infermieri ed autisti ambulanze.

 

2900 telefonate al giorno, oltre 200 interventi e una carenza di personale che supera le 60 unita’ tra medici, infermieri e autisti delle ambulanze: sono i numeri del 118 di Napoli, illustrati da Giuseppe Galano, direttore del 118 Napoli e coordinatore del soccorso regionale. “Abbiamo una carenza storica di personale che, in questo momento si fa sentire di piu’ – dice Galano – Avremmo bisogno almeno di 30 medici, 30 infermieri, e oltre 10 autisti delle ambulanze. Attualmente, in servizio siamo in 250”.

“Ci serve una mano – aggiunge – il lavoro e’ aumentato e la carenza di personale, che e’ in ogni caso storica, si sente anche di piu'”. Al centralino del 118 arrivano richieste di ogni tipo, a ognuna il personale si presenta vestito con Dpi nuovi: guanti, maschera, visiera, calzari. “Partiamo dal presupposto che non sappiamo cosa ci troveremo di fronte – spiega Galano – quindi il nostro personale segue rigidi protocolli ogni volta”. E, tra un intervento e l’altro, vanno sanificati, sempre, mezzi e uomini. “Questo comporta che, per il tempo necessario a svolgere queste operazioni – sottolinea – abbiamo ancora meno personale in strada”.

Continua a leggere

Le Notizie più lette