Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Coronavirus

Proposta Shock per combattere il Coronavirus : Infettare giovani sani per il vaccino

Pubblicato

in

vaccino


Una proposta shock che sta riscuotendo numerosi consensi negli ultimi giorni : infettare giovani sani per velocizzare il vaccino contro il Coronavirus

La pandemia da Coronavirus ha  cambiato molte dinamiche nei giorni nostri : molte consietudini nei vari settori sono saltate alcune proprio a causa del Coronavirus,altre perchè si cerca di velocizzare tutti i processi che possono portare alla realizzazione in tempi rapidi di un vaccino.E proprio per ridurre al minimo i tempi di sviluppo del vaccino anti arriva una proposta shock ovvero di infettare un certo numero di volontari per capire se i vaccini in fase di sviluppo sono efficaci e sicuri come speriamo.
La proposta controversa che ruota attorno all’advocacy group 1DaySooner, e che nelle ultime settimane continua a guadagnare sponsor illustri: una lettera aperta indirizzata al direttore dell’Nih americano vanta ormai oltre 2mila firme illustri, tra cui quelle di ben 15 premi Nobel.
Non tutti nella comunità scientifica, però, concordano né sull’utilità, né sulla leicità, della soluzione.

C’è da dire che questa proposta non è una novità anzi l’utilizzo di volontari sani ai fini di ricerca o per testare nuovi farmaci e vaccini è qualcosa che in inglese viene chiamato human challenge trial (o Htc)  e si fa da sempre, anche se con regole molto precise, e in situazione abbastanza differenti da quella attuale. Si è fatto con il colera, il tifo, la malaria, e anche l’influenza. Tutte malattie potenzialmente fatali, ma per le quali esistono farmaci e terapie salvavita efficaci e ben tollerate. La differenza, nel caso del coronavirus, è che qui si tratterebbe di un salto nel buio: se qualcosa dovesse andare storto, al momento non ci sono reti di sicurezza, farmaci o terapie.

Ma come verrebbe gestita una ipotetica fase di sviluppo basata su questa proposta ? A descriverlo è un rapporto dell’Oms di giugno: i volontari verrebbero divisi in due gruppi, uno destinato a ricevere il vaccino e uno a cui verrebbe inoculato un placebo. I partecipanti dovrebbero essere giovani (il rapporto suggerisce di utilizzare persone tra i 19 e i 25 anni), in salute, e andrebbero mantenuti in isolamento all’interno di reparti ad alta sicurezza per tutta la durata della sperimentazione. Dopo aver ricevuto il vaccino, e aver atteso qualche giorno per assicurarsi che abbia tempo di fare effetto, tutti i partecipanti verrebbero esposti al virus, e monitorati per verificare la situazione. In questo modo si potrebbero verificare velocemente sicurezza ed efficacia del vaccino, e raccogliere dati preziosi sull’evoluzione clinica di covid in un setting controllato. Non dovendo aspettare che i partecipanti entrino in contatto con il virus per conto loro (come accade in un normale trial per i vaccini) la durata dello studio potrebbe essere molto più breve. E non dovendo fare affidamento sul caso per esporre i partecipanti alla malattia, si potrebbero avere risultati affidabili utilizzando un numero molto ridotto di persone.

Tutto considerato i risparmi di tempo potrebbero essere concreti, seppur piuttosto limitati. Non potendo eliminare completamente gli altri step del processo di approvazione del vaccino, parliamo di settimane, al più pochi mesi, che possono essere guadagnati sulla tabella di marcia. Ma vista la conta dei morti in costante ascesa, per i sostenitori del progetto potrebbe valerne comunque la pena. Da qui il nome dell’iniziativa, che in italiano potremmo tradurre come “anche solo un giorno prima”.

(fonte wired.it)

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Coronavirus, calano ancora i contagi in Italia: sono 1587, ma aumentano le terapie intensive

Pubblicato

in

Coronavirus, calano ancora i contagi in Italia: sono 1587, ma aumentano le terapie intensive.

Cala il numero di nuovi contagi da coronavirus insieme ai decessi e ai ricoverati con sintomi. Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 1.587 nuovi casi contro i 1.638 di ieri. In calo anche i tamponi che sono passati dai 103.223 di ieri agli 83.428 di oggi. I morti sono 15 contro i 24 di ieri, con il totale delle vittime da inizio emergenza che arriva quindi a 35.707.

Dal bollettino quotidiano del ministero della Salute si apprende inoltre che il totale dei dimessi/guariti e’ pari a 218.351 (+635), mentre il totale degli attualmente positivi sale a 44.098 (+937). Al momento sono 2.365 i ricoverati con sintomi, 15 in meno di ieri, mentre in terapia intensiva si trovano 222 persone con un incremento di cinque. Sono poi 41.511 i positivi che si trovano in isolamento domiciliare.

Per quanto riguarda la distribuzione territoriale, le regioni dove e’ stato registrato il maggior numero di nuovi casi sono la Lombardia (211), il Veneto (173), la Campania (171) e il Lazio (165). L’Abruzzo e’ l’unica regione a contagi zero, ma si registrano meno di dieci nuovi casi in Valle d’Aosta (3), Basilicata (6) e Molise (1).

Continua a leggere



Campania

Coronavirus, oggi in Campania 171 nuovi positivi e 69 guariti

Pubblicato

in

Coronavirus sono 171 le persone risultate positive oggi in Campania.

 

Lo rende noto l’Unita’ di Crisi della Regione Campania. Sono invece 7632 i tamponi ‘processati’ nelle ultime 24 ore. Sale quindi di oltre 20 unità il numero dei nuovi positivi ma a fronte di quasi 2mila tamponi in più.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Coronavirus, calano ancora i contagi in Italia: sono 1587, ma aumentano le terapie intensive

Il totale dei positivi, in regione, dall’inizio dell’emergenza e’ dunque di 10.260 persone mentre il numero dei tamponi analizzati e’ di 540.615. Oggi non si registra alcun decesso mentre le persone, che al termine dei previsti riscontri diagnostici, sono state dichiarate guarite sono 69.

Questo il bollettino di oggi:
Positivi del giorno: 171
Tamponi del giorno: 7.632
Totale positivi: 10.260 Totale tamponi: 540.615
Deceduti del giorno: 0 Totale deceduti: 456
Guariti del giorno: 69 Totale guariti: 5.129

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette