Coronavirus

SESSO E CORONAVIRUS Nuova ondata a Melbourne in Australia

Sesso e Coronavirus : Guardie di sicurezza di un hotel si intrattenevano con le ospiti in quarantena. Scatta la nuova ondata di coronavirus in Australia

La causa della nuova ondata di contagi da Coronavirus nello Stato di Vittoria in Australia  potrebbe il sesso.
Tutto sembra iniziato da alcune guardie di sicurezza di un hotel a 5 stelle di Melbourne dove venivano tenuti in quarantena tutti coloro che rientravano da viaggi all’estero ; invece alcune di queste guardie avrebbero avuto rapporti sessuali con gli ospiti che dovevano in realtà essere tenuti in isolamento.

RAPPORTI SESSUALI CON OSPITI SINGLE

E secondo l’Herald Sun, alcune guardie hanno confessato di aver avuto «rapporti impropri» con alcuni ospiti single.

Sembra infatti che queste guardie non erano state ben addestrate, anzi avevano atteggiamenti molto “pericolosi” dal punto di vista di prevenzione anticoronavirus ;

si stringevano la mano, condividevano gli ascensori, alcuni hanno cominciato a lavorare avendo fatto solo qualche ora di addestramento, altri sono stati sorpresi a dormire sul posto di lavoro, altri ancora permettevano alle famiglie in quarantena di passare da una stanza all’altra per giocare a carte e fare giochi di società.

TI POTREBBE INTERESSARE – Coronavirus, gli Usa arrivano a circa 3 milioni di contagi e 130mila morti

Confermata la situazione anche dal premier dello Stato di Vittoria, Daniel Andrews, che ci sono state «violazioni ai protocolli di sicurezza» da parte del personale degli hotel.

MELBOURNE DI NUOVO IN LOCKDOWN

Ed è ripartita l’epidemia,quasi come fosse un flipper impazzito. Di nuovo è stato deciso il lockdown, molto rigido, a causa dei nuovi 77 casi di ieri raggiungendo il picco più alto dal 31 marzo costringendo circa 300 mila residenti di Melbourne a stare di nuovo chiusi in casa.
Da dire che a fine Aprile l’Australia aveva bloccato la diffusione del virus.
Lo scandalo è ora oggetto anche di un’indagine giudiziaria

FARE ATTENZIONE

Dunque l’attenzione deve necessariamente rimane alta perchè qualunque cosa,anche la più insignificante possono costringerci a ritornare nel lockdown.

 

Pubblicità'

Tolleranza zero per uso del casco: controlli a tappeto a Marano

Notizia Precedente

Napoli, due ambulanti immigrati feriti sul Lungomare: ‘Ci hanno aggrediti in 10’

Prossima Notizia