Seguici sui Social

Attualità

PETER PIOT La pandemia del Coronavirus è da poco iniziata

Pubblicato

in

peter piot coronavirus

Peter Piot in un intervista del quotidiano spagnolo ipotizza possibili scenari sull’evoluzione del Coronavirus.

Viviamo in un momento storico nel quale dobbiamo fare i conti con la pandemia di coronavirus ogni giorno sapendo che è appena cominciata . E lo scenario può cambiare in ogni momento.

La seconda ondata potrebbe avere caratteristiche molto differenti dalla prima.

Infatti come afferma Peter Piot in un’intervista a El Pais , tra i massimi virologi mondiali e  impegnato nello studio dei nuovi virus , la seconda ondata potrebbe avere caratteristiche molto differenti dalla prima.

TI POTREBBE INTERESSARE Coronavirus per il Direttore Generale dell’OMS IL PEGGIO DEVE ANCORA ARRIVARE.

Peter Piot , direttore della London School of Hygiene and Tropical Medicine nel Regno Unito nonchè consigliere speciale della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ,ad appena 27 anni contribuì a scoprire l’ebola.
E all’inizio di quest’anno è pure risultato positivo al tampone per il Coronavirus ma per fortuna ora sta bene.

HA CONOSCIUTO PERSONALMENTE IL CORONAVIRUS.

Ed infatti nella sua intervista scrive proprio che grazie al fatto che lo ha conosciuto “personalmente” gli ha dato una prospettiva molto diversa e molto utile , dando molte motivazioni in più per combatterlo anche da scienziato”.
E aggiunge,come molti altri suoi colleghi che i dati del contagio siano sottostimati:

Credo che siamo realisticamente vicini ai 20 milioni di contagi in tutto il mondo e che anche i morti siano molti più di quelli segnalati. Quella del coronavirus, come dell’Hiv, è un’epidemia silenziosa ma è anche molto di più, la più grande crisi sociale in tempo di pace”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità'