Un gruppo di scimmie si è impadronito di tre campioni di test sierologici nella località indiana di , nei pressi di , provocando il timore di una possibile ulteriore propagazione del coronavirus per diverse ore prima che i flaconi venissero ritrovati.

 

L’incidente ha suscitato i timori delle autorità, preoccupate che gli animali riuscissero ad aprire i campioni e a diffondere il Covid-19 nell’area. L’attacco sarebbe avvenuto quando il tecnico di laboratorio stava camminando nel campus, le scimmie hanno afferrato e sono fuggite con i campioni di sangue che il medico aveva tra le mani. Fortunatamente, sono stati ritrovati integri dopo alcune ore.

«Sono ancora intatti – fanno sapere le forze dell’ordine – e non riteniamo che ci sia alcun rischio di contagio o diffusione», riferendo che alle tre persone sono stati effettuati di nuovo i test per coronavirus. L’India ha registrato complessivamente 4.820 decessi dall’inizio dell’epidemia e quasi 170mila casi positivi.



Pubblicità'

La Procura Figc ispeziona gli allenamenti di Lecce, Milan e Roma

Notizia Precedente

Coronavirus, un solo morto e 45 guariti nelle ultime 24 ore in Campania

Prossima Notizia