Seguici sui Social



Coronavirus

Coronavirus: quattro decessi di salernitani, uno è morto a New York

Pubblicato

in


Salgono a otto i decessi degli ospiti di una casa di riposo di Sala Consilina, nel Salernitano, tra le persone che avevano contratto il coronavirus. Oggi, all’ospedale di Polla, non ce l’ha fatta un 87enne. In una struttura sanitaria privata di Eboli, poi, dove sono stati trasferiti molti anziani del Vallo di Diano risultati positivi al Covid 19, è morto un 85enne. Entrambi erano residenti a Sala Consilina. Al Loreto Mare di Napoli, invece, ha perso la vita una donna di 48 anni di Sarno risultata positiva al virus lo scorso 17 marzo. “Le sue condizioni erano peggiorate quasi subito”, scrive il sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora su Facebook. Era originario del piccolo comune di Caggiano un 69enne morto negli Stati Uniti, dove abitava. L’uomo “e’ deceduto ieri con il Covid 19 misto ad altre complicanze”, si legge in un messaggio di cordoglio del sindaco che si “stringe con affetto intorno alla famiglia che vive a New York e al fratello che vive a Caggiano”.

Una vera e propria strage, una conta drammatica dei deceduti che testimonia quanto sia difficile la situazione in provincia di Salerno e in particolare nel Vallo di Diano. In queste ore infatti hanno perso la vita altri due anziani ospiti della fondazione “Juventus” di Sala Consilina: non ce l’hanno fatta l’85enne Giovanni Lobosco e l’87enne Luigi Cammarano.Uno era ricoverato presso l’ospedale “Curto” di Polla, l’altro era stato trasferito al Campolongo Hospital di Eboli. Si fa dunque pesantissimo il bilancio dell’infezione da coronavirus nella parte meridionale della provincia di Salerno. E in particolare della casa di cura di Sala Consilina, epicentro di un focolaio che sta facendo strage di anziani. Nella giornata di ieri ha perso la vita un anziano di 82 anni, stroncato dal Covid.

Continua a leggere
Pubblicità