Noi per Napoli: attraverso la musica un appello alla collaborazione per scofiggere il Coronavirus

L’Associazione Culturale “Noi per Napoli”, dopo il lancio del messaggio #Iorestoacasa #conlamusicanelcuore, intende ringraziare tutto il personale sanitario dell’ospedale Cotugno e dell’ospedale dei Colli dedicando loro  “Nessun dorma” (tratto dalla Turandot di Giacomo Puccini), intonato dal soprano Olga De Maio e  i tenori Luca e Lucio Lupoli.

“Vincerò” è il culmine della romanza, portatore di un messaggio di speranza, di inno alla vita per coloro che in questo terribile periodo di pandemia stanno sacrificando la propria vita per salvarne tante altre.
Ringraziamento, augurio, sensibilizzazione, appello accorato che “Noi per Napoli” vuole lanciare attraverso la musica ed il canto l’invito a collaborare in maniera responsabile con i sanitari, con una semplice modalità per combattere questo virus e cioè restando a casa per interrompere la catena e la diffusione del contagio, unica medicina ora utilizzabile, ma anche contribuendo attraverso la campagna di raccolta fondi promossa dagli Ospedali Cotugno e Pascale per la ricerca e la sperimentazione del vaccino contro il Coronavirus, di cui il link: https://www.gofundme.com/f/8f3ac-coronavirus-aiutiamo-la-ricerca-del-dott-ascierto?fbclid=IwAR2C9g4TUnAi-hT4btM84YW8MXpkMPSCQ5T1m7yHeGgC2jSHz3S1bw4xiy8

“Siamo chiamati allora a contribuire, ognuno per la propria parte, in maniera responsabile con coscienza civile, rispettando tutte le norme del governo e contemporaneamente con la generosità del cuore”.

Altre storie
Guerra Usa-Europa: colpa di Trump, che firma i dazi