Seguici sui Social

Caserta e Provincia

Coronavirus: sono 186 i contagiati nel Casertano

Pubblicato

in


Pubblicità


– Salgono a 186 i casi di positivita’ al Covid-19 nel Casertano, quattro in piu’ rispetto alla giornata di ieri. Un piccolo incremento che conferma il trend di crescita piuttosto contenuto degli ultimi giorni, con quattro-cinque casi in media. “Non siamo in una fase particolarmente critica – afferma il direttore generale dell’Asl di Caserta, Ferdinando Russo – i dati dicono che il contagio per ora non aumenta, ma si mantiene stabile. Siamo comunque preparati come posti letto, a Maddaloni abbiamo ancora posti liberi in terapia intensiva e nei prossimi giorni aggiungeremo altri posti”. Intanto e’ guarito Nicola Caputo, consigliere del Governatore De Luca ed ex europarlamentare; ricoverato nei giorni scorsi all’ospedale di Caserta, Caputo ha annunciato su Facebook le dimissioni dall’ ospedale.

Pubblicità

“Anche il secondo tampone e’ risultato negativo. Mi hanno dimesso. Sono ufficialmente guarito dal Coronavirus. Vado a casa”. Aumentano i guariti e si stanno facendo piu’ tamponi, ma nei prossimi giorni potrebbero venire a mancare i kit che permettono di accertare in modo automatico la presenza del virus dal tampone. “E’ un problema che riguarda tutta Italia – dice Russo – vuol dire che procederemo manualmente”. C’e’ carenza anche di mascherine e tute. “Le usiamo con parsimonia” spiega il manager Asl, che poi conferma come la vera battaglia per evitare il collasso degli ospedali si combatta sul territorio, con i medici di base, l’assistenza domiciliare e il videoconsulto, “che ci ha permesso di scoprire casi sospetti che avevano bisogno di ricovero in ospedale”. Tra i pochi contagiati negli ultimi giorni compare un pediatria in servizio all’ospedale di Piedimonte Matese, che si aggiunge ad altri tre medici ospedalieri (due all’ospedale di Caserta e uno al presidio di Marcianise) risultati positivi.

Continua a leggere
Pubblicità