Nella mattinata odierna, su delega della Procura della Repubblica di Napoli, la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere e dell’obbligo di presentazione alla p.g., emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, a carico di due cittadini italiani B.L., di anni 29, e M.A., di anni 22 raggiunti, rispettivamente, da gravi indizi di colpevolezza per i reati di rapina aggravata e ricettazione.

La misura cautelare compendia gli esiti di articolate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli ed eseguite da personale della locale Squadra Mobile volte al contrasto dei reati predatori nella zona del Vomero/Colli Aminei ove, dal mese di dicembre 2018, si sono verificate numerose rapine di ciclomotori commesse da 2 individui travisati ed armati di pistola in sella a uno scooter con targa rubata.

Durante le indagini sono stati utilizzati numerosi presidi tecnologici, le cui risultanze sono state riscontrate da una intensa attività atipica di polizia giudiziaria costituita da numerosi servizi di osservazione e appostamento, durante uno dei quali nel mese di febbraio scorso veniva intercettato lo scooter su indicato e al fine di identificare gli occupanti nasceva un rocambolesco inseguimento che terminava con la loro definitiva apprensione.

Gli elementi indiziari raccolti hanno permesso di attribuire a B.L. la rapina di un ciclomotore commessa nel mese di dicembre 2018 ed a M.A. la ricettazione di una targa provento di furto.

Terzigno. Secondo incontro per dare vita al Distretto Agroalimentare di Qualità

Notizia Precedente

MARetica presenta Reading di Natale con Alessandro Mari. Il 20 dicembre a Procida

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..