Quattordici morti in una sparatoria fra polizia e trafficanti di droga in , a una sessantina di chilometri dal confine con gli Usa. Lo scontro si è verificato a Villa Union, nello stato settentrionale di Coahuila al confine col Texas. Quattro delle vittime sono agenti di polizia. I trafficanti sono piombati in città pesantemente armati a bordo di una dozzina di camion per attaccare le sedi governative. Altri sei agenti sono rimasti feriti ma le loro condizioni non sono gravi. C’e’ un numero non specificato di “dispersi”. L’attacco è arrivato dopo che il leader messicano Andres Manuel Lopez Obrador aveva avvertito che non avrebbe consentito che gli Usa conducessero operazioni armate oltre confine contro i narcotrafficanti dopo che il presidente Donald Trump aveva definito “terroristi” i cartelli della droga in seguito alla strage di donne e bambini mormoni di origine statunitense



Pubblicità'

Paura allo stadio Arechi: tifoso cade nel fossato in Curva Sud durante la gara della Salernitana

Notizia Precedente

Scafati, oggi la cerimonia per la restituzione delle tele rubate 25 anni fa dal santuario della Madonna di Bagni

Prossima Notizia