Sono stati denunciati per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e per manifestazione non autorizzata i 2 attivisti di Friday for future che a Napoli questa mattina hanno bloccato temporaneamente l’ingresso a Castel dell’Ovo dove si svolgeva la conferenza Cop21 per il Mediterraneo. Secondo la Digos della Questura di Napoli, i due sarebbero i promotori della protesta. “Friday for Future manifesta per lo stop talking? La dichiarazione di Napoli segna il percorso delle cose da fare. Se non si negozia tra paesi non si arriva alle dichiaraziooni per stabilire chi fa cosa, dialogo e’ la base”. Così il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, risponde alle contestazioni anche forti che si sono avute all’apertura dei lavori della conferenza Cop21 in corso a Napoli a Castel dell’Ovo fino al 5 dicembre prossimo. “Noi per la prima volta abbiamo inserito i giovani strutturalmente. Il mese scorso abbiamo fatto la conferenza dei giovani che sono venuti da tutti i Paesi del Mediterraneo e oggi sul palco ci sono due giovani che rappresentano la carta dei giovani per il Mediterraneo. Senza dialogo le cose da fare non si possono definire”, sottolinea il ministro.

Contenuti Sponsorizzati