Caserta, agguato al giornalista: commissione Antimafia in Prefettura

Caserta. È stato ascoltato dalla Commissione Antimafia riunita oggi a Caserta il giornalista di Cesa, Mario De Michele, vittima nei giorni scorsi di un agguato camorristico, con sei colpi di pistola che si sono stati esplosi contro la sua auto mentre era nei pressi della Base Nato a Gricignano d’Aversa. Accompagnato dai carabinieri, finalmente a tempo pieno al suo fianco, il cronista è stato ascoltato dalla commissione presieduta da Nicola Morra, a cui hanno partecipato anche i rappresentanti delle forze dell’ordine oltre al prefetto di Caserta, Raffaele Ruberto.

Le indagini vanno avanti per cercare di risalire a chi abbia compiuto l’agguato e se, dietro quel gesto, vi sia anche un mandante. L’indagine, affidata alla Dda, sta sondando i meandri della criminalità atellana, dove c’è ancora un rigurgito camorrista difficile da erodere, come dimostrato dallo scioglimento per infiltrazioni dei giorni scorsi del Comune di Orta di Atella. De Michele, intanto, sarà martedì a Roma alla riunione dell’Osservatorio dei giornalisti minacciati alla presenza del vice ministro dell’Interno Matteo Mauri.

Gustavo Gentile

Contenuti Sponsorizzati