E’ quanto accaduto in provincia di Salerno durante una partita di seconda categoria. Durante il secondo tempo l’arbitro di turno aveva espulso, per doppia ammonizione, un calciatore negli ultimi minuti di gara. Il Il giocatore, che evidentemente non ha condiviso la decisione arbitrale, ha colpito con violenza l’arbitro al volto spaccandogli il labbro e ferendolo al mento. Follia che gli è costata una squalifica di un anno.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati