L’attrice Jane Fonda è stata arrestata mentre manifestava contro il cambiamento climatico a Washington. Lo riportano i media statunitensi. Fonda, 81 anni, si trovava insieme a un gruppo di contestatori. In tutto 16 persone sono state portate via dalla polizia durante il cosiddetto “Fire Drill Friday”. “Come ha detto Greta Thunberg, ‘La nostra casa è in fiamme’, e dobbiamo comportarci come tali” aveva già scritto il 20 settembre la celebre “Barbarella”, per poi ribadire oggi che “Ispirata da Greta e dagli scioperi dei giovani per il clima, nonché dal Moral Mondays del reverendo Barber e dalle proteste anti-apartheid spesso quotidiane di Randall Robinson, mi sono trasferita a Washington DC per essere più vicino all’epicentro della lotta per il nostro clima”. “Ogni venerdì fino a gennaio terrò dimostrazioni settimanali a Capitol Hill per chiedere che i nostri leader politici prendano provvedimenti per far fronte all’emergenza climatica in cui ci troviamo. Non possiamo permetterci di aspettare” ha scritto la Fonda sul proprio blog. “Sarò in Campidoglio ogni venerdì, pioggia o sole, ispirata e incoraggiata dall’incredibile movimento che i nostri giovani hanno creato. Non posso più stare in piedi e lasciare che i nostri funzionari eletti ignorino – e ancora peggio – autorizzino – le industrie che stanno distruggendo il nostro pianeta a scopo di lucro. Non possiamo continuare a sostenere questo” aveva scritto Jane Fonda.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati