“Uno Statuto speciale per il Sud Italia. Il Movimento 5 Stelle sostiene la proposta che il Presidente del Consiglio ha portato a Bruxelles. La spaccatura dell’Europa secondo un asse Nord-Sud è inaccettabile e non più sostenibile. La disoccupazione giovanile nel Sud Italia supera il 50%, mancano investimenti, politiche di sviluppo e strategie di rilancio. Per questa ragione, l’idea di uno Statuto speciale che convogli risorse straordinarie ed eccezionali favorirà quello scatto di reni che i cittadini chiedono all’Europa da molti anni. Auspichiamo che il Presidente della Commissione Ursula Von der Leyen inserisca questa proposta fra le sue linee programmatiche. Contestualmente, noi lavoreremo al Parlamento europeo per cambiare le politiche di austerità che hanno impoverito il Sud Italia, moltiplicando la desertificazione dei nostri territori, emigrazione, povertà e disoccupazione. Per far ritornare la fiducia e per rimettere in carreggiata il progetto europeo fiaccato da anni di crisi e di errori, l’Europa deve tornare a essere una comunità dove i cittadini e i loro interessi vengono messi al primo posto, e dove a tutti sia assicurata l’opportunità di realizzarsi”, così in una nota gli europarlamentare del Movimento 5 Stelle eletti nelle circoscrizioni Sud e Isole, Isabella Adinolfi, Ignazio Corrao, Rosa D’Amato, Laura Ferrara, Mario Furore, Chiara Gemma, Dino Giarrusso e Piernicola Pedicini.


A Mugnano tutto pronto per la Festa della Pizza sabato in villa Rodari

Notizia precedente

Why Not, i legali di de Magistris: ‘Attendiamo le motivazioni della Cassazione’

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..

Commenti

I Commenti sono chiusi