“La misura è ormai colma: quotidianamente si mette a rischio la salute dei cittadini. Economia sì, ma sostenibile. Serve uno sforzo concreto da parte di tutti perché altrimenti saremo costretti a raccontare ogni giorno disastri ambientali”. L’europarlamentare M5S, Isabella Adinolfi, commenta così i roghi che nelle ultime settimane hanno colpito diversi impianti industriali in Campania.

“Al primo posto va messa la sicurezza sennò corriamo il rischio sempre più concreto di una ‘seconda’ Terra dei Fuochi e dei Veleni. La mano scellerata dell’uomo ha già causato troppi disastri ambientali – aggiunge l’europarlamentare – Non vogliamo sicuramente bloccare questi impianti industriali, che recitano un ruolo di primo piano anche nel tessuto economico locale, ma bisogna fare in modo che incidenti, come quelli di Battipaglia e di Avellino, non si verifichino, come purtroppo sta accadendo spesso. E, quando parlo di sicurezza, mi riferisco anche alla rete di controlli da effettuare presso questi impianti perché non è da escludere a priori che dietro tutti questi episodi non ci sia una regia occulta”.

Da qui, l’appello finale dell’europarlamentare penta stellata: “Ciò che non rispettiamo oggi mette a rischio il futuro dei nostri figli. E a loro che abbiamo il dovere di consegnare un pianeta quanto più sano possibile. Facciamolo oggi perché domani già potrà essere tardi”.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati