Truffa all’Asl di Caserta, confermati tutti gli arresti

Caserta. Restano ai domiciliari Angelo Costanzo, ex primario del reparto Patologia Clinica dell’ospedale di Caserta e sua moglie Vincenza Scotti, sorella del boss della NCO Pasquale Scotti. Confermato il carcere per Angelina Grillo, tecnico di laboratorio del Sant’Anna e San Sebastiano. Insieme ad altre 41 persone sono accusati di aver gestito il centro analisi dell’ospedale come fosse “cosa loro”.
La decisione, come viene riportato in un articolo del ‘Mattino’, a firma della collega Mary Liguori, arriva dal tribunale del Riesame, che ha respinto tutte le istanze di scarcerazione presentate dagli avvocati difensori. Regge, quindi, l’impianto accusatorio della Procura di Santa Maria Capua Vetere, guidato da Maria Antonietta Troncone.

Gustavo Gentile

Redazione
Contenuti Sponsorizzati