Napoli, smaltimento illegale di rifiuti di bar, ristoranti, take away e negozi alimentari: multe a tappeto in tutta la città

Napoli. Gli agenti dell’unità operativa Tutela Ambientale della polizia locale di Napoli, durante i controlli dedicati al corretto smaltimento dei rifiuti urbani, hanno accertato che il personale di due grandi fastfood del centro, uno in piazza Garibaldi e l’altro in piazza Carità, nonostante avessero i contenitori per differenziare, conferivano tutti i rifiuti in grossi sacchi neri miscelando differenziabili e umido. Gli agenti hanno elevato sanzioni per 500 euro ed effettuato segnalazione alla Direzione comunale per le procedure conseguenziali. Successivamente nel quartiere Avvocata, tre locali (un pub-kebab un take away e una salumeria) in via S. Anna dei Lombardi sono stati sorpresi a miscelare i rifiuti usando per il conferimento sacchi neri, e non quelli previsti dalla normativa vigente.Il titolare di uno dei locali sanzionati, alla vista degli agenti si è letteralmente chiuso nel locale nel tentativo di sfuggire al controllo ma dopo poco ha riaperto le porte e gli agenti sono riusciti ad entrare per effettuare il controllo dal quale si è accertata l’occupazione di suolo abusiva, l’utilizzo di shopper illegali e la gestione irregolare dei rifiuti. Il titolare è stato sanzionato per l’occupazione di suolo, per l’uso degli shopper di plastica, e per il conferimento irregolare dei rifiuti. Anche in via San Giacomo sono scattate sanzioni ai danni di due esercizi in cui viene venduto del kebab per occupazione di suolo pubblico e per utilizzo di sacchi neri e la stessa sanzione è stata irrogata anche per tre attività bar e simili in via Posillipo.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati